Claudio Bisio/ Dopo il Covid la sua battaglia per tornare sul palco

- Morgan K. Barraco

Claudio Bisio, il conduttore è stato tra i primi a sostenere il ritorno dello spettacolo dopo il periodo di emergenza per il Coronavirus.

Claudio Bisio al Festival di Sanremo 2019
Claudio Bisio

Claudio Bisio è pronto per riprendere il timone del suo programma di punta. Per tanti anni lo abbiamo visto al fianco di Vanessa Incontrada, guidare un pool di comici esilaranti e creare gag senza fine. Oggi, giovedì 6 agosto 2020, Zelig ritornerà nella prima serata di Canale 5 e avremo modo di rivedere il conduttore di nuovo all’opera. Bisio intanto è impegnato anche su altri fronti: il prossimo 22 e 23 di agosto sarà protagonista dello Spoltore Esemble per una proposta artistica promossa in collaborazione con Fla – Festival di Libri e altre cose. “Sono particolarmente soddisfatta per l’esclusività dell’offerta”, ha detto l’assessore alla cultura Roberta Rullo durante la presentazione, “considerando che Bisio non farà altri spettacoli in Abruzzo e che Umberto Palazzo, intervistato dal giornalista Paolo Talanca, presenterà il suo nuovo lavoro in anteprima”. Claudio è inoltre reduce da uno spettacolo che a metà dello scorso mese lo ha visto in coppia con Gigio Alberti per lo spettacolo Ma tu sei felice?, in anteprima al Parco dell’Eliporto di Bellano. Come ricorderanno i ben informati, i due hanno avuto modo di collaborare in diverse occasioni nel corso della loro carriera, da Zanzibar in tv nell’88 fino al film Mediterraneo di Gabriele Salvatores, anno 1990.

Claudio Bisio, il ritorno in teatro

Claudio Bisio è stato uno dei primi artisti a cavalcare il ritorno del teatro per salire sul palco nel mese di agosto. Il suo spettacolo Ma tu sei felice? con Gigio Alberti ha registrato il tutto esaurito in diverse tappe e si prepara a vivere un agosto davvero fortunato. “Un ibrido interessante che è un po’ lettura, un po’ teatro”, ha detto Bisio a La Repubblica in merito al suo spettacolo, tratto dal romanzo omonimo di Federico Baccomo, edizione Solferino. Lo show si concentra su un dialogo fra due uomini di 50 anni che si ritrovano a condividere in un bar le loro riflessioni sul mondo e sulle persone. “La cosa che mi diverte di più del progetto è il cinismo dei personaggi“, ha aggiunto, “i due protagonisti sono figure piuttosto negative, sono due superficiali qualunquisti. A me raramente capita di impersonare degli stro**i, sia a teatro che al cinema. Magari dei buoni, degli sfigati, ma qui è necessaria una certa distanza, un po’ brechtiana, dai personaggi, la cosa più difficile del mondo“. Bisio è atteso inoltre su Sky con La mia vita raccontata male, diretto da Giorgio Gallione e in programma al Teatro di Genova. Per non dimenticare il film Cops di Luca Miniero, uno dei suoi recenti successi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA