CLAUDIO GIOÈ/ “‘Vite in fuga’ una serie anomala che non sembra italiana”

- Rossella Pastore

Chi è Claudio Gioè protagonista di Vite in fuga: con Anna Valle un’esperienza speciale sul set di una serie inedita. “Una scommessa editoriale”.

L’attore Claudio Gioè
L’attore Claudio Gioè

S’intitola Vite in fuga, la nuova fiction con protagonista Claudio Gioè, in onda questa sera su Rai1 con la prima puntata. Nel cast anche Anna Valle, che interpreta Silvia, la moglie del suo personaggio (come lui ‘Claudio’). La loro vita coniugale viene all’improvviso sconvolta dalle accuse di omicidio ai danni di lui, sospettato di aver ucciso il suo collega e miglior amico Riccardo. A questo punto, Silvia, Claudio e i loro due figli adolescenti si fingono morti e fuggono in Trentino Alto-Adige sotto mentite spoglie. Una trama inedita, per una serie di Rai1, come lascia intendere lo stesso Gioè in un’intervista a Telesette: “È una serie anomala dal copione sorprendente. Una scommessa editoriale più vicina a una serie estera che non a una italica. Claudio è un manager bancario dedito al lavoro e al successo, che ha lasciato indietro il rapporto con moglie e figli”. Quest’episodio increscioso rappresenterà forse la giusta occasione per recuperarlo, dovendo dedicarsi quasi a tempo pieno al benessere e alla sicurezza della sua famiglia. Insomma: in Giorgio – questo il suo nuovo nome – Claudio troverà un’ottima possibilità di riscatto.

Claudio Gioè soddisfatto dell’esperienza sul set

Se dovessimo attribuire un genere a Vite in fuga, questo sarebbe ‘family thriller’. È la stessa Anna Valle, protagonista della serie insieme a Claudio Gioè, a descriverla in questi termini, parlandone inoltre come una ‘storia avvincente’ in grado di accattivare il grande pubblico generalista. Gioè specifica che il thrilling riguarda non solo le contingenze a cui si è fatto riferimento sopra, ma anche le dinamiche interne al nucleo dei fuggitivi. Nell’interpretare le varie parti, gli attori devono essersi ispirati alle recenti vicende relative alla pandemia e al conseguente isolamento domestico. La conferma arriva dalle parole di Claudio: “L’isolamento e lo stare insieme fa deflagrare ciò che era sopito. La famiglia Caruana vive una situazione simile al lockdown: dentro casa con la paura di uscire per evitare di far crollare il sistema di finzione messo in piedi”. Quella di Anna Valle e Claudio Gioè in Vite in fuga è la loro prima presenza congiunta in un prodotto audiovisivo. Recitare al fianco della Valle è stata per Claudio una grande esperienza di cui si dice soddisfatto. Buono il clima sul set: “Anna emana serenità, dolcezza e non è mai nervosa”, dichiara in proposito l’attore. Il primo appuntamento con la fiction è previsto per oggi, domenica 22 novembre, dalle 21.25 su Rai1.

La carriera di Claudio Gioè

Claudio Gioè non è nuovo al panorama delle fiction italiane. Prima di Vite in fuga, infatti, è comparso in diverse serie soprattutto Mediaset, come per esempio Squadra Antimafia e i suoi vari sequel e spin-off. Degna di nota anche la sua attività al cinema, e in particolare nei film drammatici I cento passi (2000) e La mafia uccide solo d’estate (2013).

© RIPRODUZIONE RISERVATA