Claudio Rego/ Il marito di Donatella Rettore: insieme da 43 anni, tra musica e cani

- Elisa Porcelluzzi

Claudio Rego, nome d’arte di Claudio Filacchioni, è il marito di Donatella Rettore. I due stanno insieme da 43 anni e si sono sposati nel 2005.

donatella rettore claudio rego domenica in 640x300
Claudio Rego e Donatella Rettore a Domenica In

Claudio Rego, al secolo Claudio Filacchioni, è il marito di Donatella Rettore. Il musicista e la cantante di “Cobra” stanno insieme da 43 ani. Si sono conosciuti a un concerto negli anni 70 e non si sono più lasciati. I due si sono sposati nel 2005, quando hanno deciso di intraprendere la strada dell’adozione dopo un aborto: “Non ci è riuscito di fare un figlio per il semplice fatto che io sono talassemica e quando abbiamo sviscerato questa cosa abbiamo capito che era meglio non provarci in più. L’adozione l’abbiamo provata, ma in Italia è sempre più difficile che in altri paesi”, ha confessato la Rettore nel salotto di Mara Venier. Rego e la Rettoe hanno affrontato insieme il dolore per l’aborto e riversato il loro affetti sui loro cani: “Ho avuto altri figli nella vita, otto in tutto, i miei cani, i miei pelosi”, ha detto la cantante.

CLAUDIO REGO, IL MARITO DI DONATELLA RETTORE

Claudio Rego e Donatella Rettore hanno da sempre collaborato anche in ambito musicale. Rego ha infatti scritto i testi di molte memorabili canzoni della moglie. Se con la moglie condivide la passione per la musica e per i cani, Claudio è anche un appassionato di ciclismo. La coppia vive felicemente con i tre cani a Castelfranco Veneto. In un’intervista a Domenica In ha confessato che la prima volta che si è approcciato a Donatella Rettore non ha avuto successo, ma nella stessa occasione ha dedicato alla moglie queste parole: “Sono convinto che tu abbia sempre volato un po’ più in alto di me, ma io ce l’ho messa tutta per starti dietro. Ti chiedo di continuare ad aspettarmi sempre nei tuoi voli”. La loro è davvero una bellissima storia d’amore iniziata a un concerto di Alan Sorrenti…

© RIPRODUZIONE RISERVATA