Codogno, scappa dall’ospedale con spray al peperoncino/ “C’erano positivi in reparto”

- Mirko Bompiani

Choc all’ospedale di Codogno: anziano scappa dal reparto dell’ospedale con lo spray al peperoncino per la presenza di pazienti Covid.

napoli
Immagine di repertorio (Foto: Pixabay)

Ci sono pazienti positivi al coronavirus nel suo reparto, un anziano scappa dall’ospedale dopo aver usato lo spray al peperoncino contro il personale sanitario. Questo quanto accaduto all’interno del reparto di Medicina dell’ospedale di Codogno nella notte tra sabato 19 e domenica 20 dicembre 2020.

Come riportato dai colleghi de Il Giorno, il 72enne si è ribellato ai sanitari che lo stavano assistendo ed ha utilizzato lo spray urticante contro tutte le persone che ha incontrato durante la sua fuga. L’uomo, residente in un comune della Bassa, ha cercato di nascondersi tra gli spazi del nosocomio. Per ripristinare la normalità si è reso necessario l’intervento delle forze dell’ordine: sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia locale, allertati dalla portineria del presidio di viale Marconi.

Codogno, scappa dall’ospedale con spray al peperoncino: “C’erano positivi in reparto”

Come aggiunto dai colleghi de Il Giorno, il 72enne è stato rintracciato dagli agenti nei pressi del pronto soccorso dell’ospedale di Codogno. Identificato, l’uomo è stato riportato all’interno del reparto di Medicina. Non è ancora chiaro il motivo di una reazione così violenta nei confronti degli operatori sanitari: in base alla ricostruzione fornita dall’uomo, come vi abbiamo raccontato, sarebbe uscito fuori di senno dopo aver scoperto la presenza di due positivi al virus nel suo reparto covid-free. Inoltre, alcuni di loro sono stati costretti a ricorrere a cure per bruciore, respiro affannoso e problemi agli occhi, malesseri legati all’uso dello spray al peperoncino. Attesi aggiornamenti nel corso delle prossime ore sul caso di Codogno: Ansa rende noto che l’uomo è stato denunciato per lesioni personali aggravate dopo il sequestro della bomboletta spray.



© RIPRODUZIONE RISERVATA