Come fare la spesa online a Milano/ Consegna a domicilio: tutti i delivery e i link

- Raffaele Graziano Flore

Come fare la spesa online a Milano e avere la consegna a domicilio: tutti i servizi di delivery e le app per riempire il carrello a casa. Tutti i link e le promozioni nel capoluogo lombardo

Spesa online durante l'emergenza Coronavirus
Spesa online durante l'emergenza Coronavirus (Web, 2020)
Pubblicità

Come fare la spesa online a Milano? Mentre l’emergenza Coronavirus nel nostro Paese probabilmente non ha ancora raggiunto il suo acme e il ritorno alla vita normale è ancora una chimera, finalmente comincia ad andare a regime il sistema della spesa online: dopo una iniziale impasse, dovuta al numero delle richieste o al fatto che alcune catene non avevano un servizio di delivery forte da poter gestire il numero degli ordini (soprattutto nelle grandi città) adesso le opzioni per gli utenti sono diverse e, seppur tra diversi problemi tecnici e alcune lacune (vedi le difficoltà a cui spesso vanno in contro i disabili sia in fase di finalizzazione della spesa, sia al momento della consegna), consentono di evitare le lunghe code al supermercato. Vediamo di seguito come funziona questo servizio in quel di Milano, seconda metropoli d’Italia e quindi vero “stress test” per il sistema della consegna a domicilio della spesa: al momento (ricordando anche che a questo link il Comune ha predisposto una mappa online e georeferenziata con tutti gli esercizi commerciali aperti e che consegnato la spesa) le catene che offrono questo servizio sono Esselunga, Pam, Eataly, Cortilia, l’app di Supermercato 24 -che consente di comprare da diversi store- e altre più piccole. Vediamole di seguito.

Pubblicità

COME FARE LA SPESA ONLINE A MILANO TRA ESSELUNGA, CARREFOUR, PAM E…

Per fare la spesa online a Milano e usufruire della consegna a casa innanzitutto ci sono le due catene che svolgono questo servizio da più tempo, ovvero Esselunga e Carrefour. Per quanto riguarda la prima ci si può collegare al servizio “A Casa” a questo link e va ricordato che è concessa la consegna gratuita a tutti i clienti over 65 e a chi è un disabile certificato, anche se per l’elevatissimo numero di richieste ci possono essere delle attese e stando a quanto si apprende slot liberi per la consegna non ve ne sarebbero più dopo il 10 aprile; tuttavia si attende di capire cosa succederà dopo Pasqua e quali saranno le eventuali nuovi promozioni. Anche Carrefour (qui il link per la spesa online) in città può fare affidamento su una fitta rete dei propri Market ed Express anche se pure su questo portale potrebbero verificarsi rallentamenti dovuti all’elevato numero di richieste. Chi effettua la consegna a domicilio è anche Pam a questo indirizzo: catena ben presente nel territorio milanese con diversi punti vendita, propone pure alcuni sconti legati a una determinata soglia di spesa anche se il servizio non sembra coprire tutta la città prediligendo le aree nei pressi dei supermercati.

Pubblicità

CONSEGNA A DOMICILIO E PROMOZIONI: TUTTE LE ALTRE PROPOSTE

Passando alle altre proposte per ricevere la spesa a domicilio a Milano, una soluzione che va per la maggiore è quella di usare il sito o scaricare la relativa app di Supermercato24: assieme a EasyCoop (che però non opera in Lombardia) è presente oramai in diverse province e ad esso si appoggiano tra gli altri la Coop, ma pure Conad -che in teoria dovrebbe fornire il servizio sul propri sito ma non è ben chiaro in quali zone della città-, Esselunga, Carrefour, Famila, Lidl, Bennet, Pam, Iper La Grande e Mercatò): anche qui l’unico problema è che nei prossimi giorni le richieste di consegna sono quasi al completo quindi ci si sta attrezzando per potenziare il servizio, ma in concomitanza con l’emergenza Coronavirus Supermercato24 ha attivato la possibilità di consegna “contactless” tra gli shopper e i clienti, consentendo di dare telematicamente la mancia. Passando ad altre opzioni non si può non citare Eataly Today che fa riferimento al negozio Milano Smeraldo, Cortilia che, molto noto ai clienti di Milano, come dice il claim porta “la campagna a casa tua” anche se pure qui è difficile trovare disponibilità per i nuovi ordini e si tratta di una caratteristica comune a tutti i servizi citati. Infine citiamo anche Contadino Online che serve alcune zone di Milano e, anche se non si tratta ovviamente di una proposta locale, il servizio Pantry di Amazon riservato però solo agli abbonati Prime e va bene come ultima ratio dato che come si può immaginare gli approvvigionamenti di prodotti non è vastissima e riguarda non tutte le categorie merceologiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità