Come funziona sorteggio calendario Serie A 2021-2022/ Asimmetria dei due gironi, criteri e data inizio

- Mauro Mantegazza

Come funziona il sorteggio del calendario Serie A 2021-2022: cos’è l’asimmetria dei due gironi e come funziona, data inizio del campionato. I criteri del calendario serie a 2021-2022

Lega Serie A
Calendario Serie A, una cerimonia recente (Foto repertorio LaPresse)

COS’È L’ASIMMETRIA DEI DUE GIRONI E COME FUNZIONA LA NOVITÀ DEL SORTEGGIO DEL CALENDARIO SERIE A 2021-2022

Oggi è il giorno del calendario Serie A 2021-2022 e di conseguenza tanti si chiedono come funziona il sorteggio, quali sono i criteri da rispettare nella composizione delle giornate del massimo campionato che ci attende. Presentiamo allora subito la grande novità che caratterizzerà il calendario Serie A 2021-2022, ovvero l’asimmetria dei due gironi: il ritorno non sarà più una “fotocopia” dell’andata come negli anni passati, ma sarà completamente diverso. Infatti non solo le giornate non saranno più ripetute, ma ogni singola partita verrà ricollocata in modo completamente originale. Ci spieghiamo meglio prendendo la Premier League inglese a modello: in Inghilterra vige già l’asimmetria dei due gironi, ma le giornate restano uguali, semplicemente cambiandone l’ordine, ad esempio la prima giornata d’andata diventa la settima del ritorno, ma con le stesse partite; in Serie A invece ci sarà un’asimmetria dei due gironi totale, dunque il calendario del ritorno 2021-2022 sarà completamente diverso da quello dell’andata. Da questo punto di vista vi sarà un solo paletto da rispettare: una partita non avrà il proprio ritorno prima che siano stati disputati altri otto incontri, dunque ad esempio le partite dell’ultimo turno d’andata non potranno essere riproposte nelle prime otto giornate del girone di ritorno.

I CRITERI DI COMPILAZIONE DEL CALENDARIO SERIE A 2021-2022: COME FUNZIONA E QUANDO COMINCIA IL CAMPIONATO

Ricordiamo poi altri criteri fissati dalla Lega Serie A per quanto riguarda la compilazione del calendario di Serie A 2021-2022. Nei quattro turni infrasettimanali che saranno disputati alla 5ª, 10ª, 15ª e 19ª giornata di andata saranno vietate le partite dei derby di Genova, Milano, Roma e Torino ma anche quello toscano Fiorentina Empoli e quello campano Napoli Salernitana, più le partite tra Atalanta, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli e Roma, cioè le sette squadre che parteciperanno alle Coppe europee in questa stagione. La Lega ha anche disposto che non ci saranno derby alla prima e all’ultima giornata di campionato. Il calendario previsto per la Serie A 2021/2022, inoltre, non ripeterà le gare della prima giornata e dell’ultima giornata uguali alle stagioni 2019/2020 e 2020/2021. Le società partecipanti alla Champions League (Atalanta, Inter, Juventus e Milan) non incontreranno le squadre che partecipano a Europa o Conference League (Lazio, Napoli e Roma) nelle giornate successive ad un turno di Coppa. Infine, ricordiamo quando comincerà il campionato di Serie A 2021-2022: l’appuntamento sarà per domenica 22 agosto, ma certamente con degli anticipi, dunque già da sabato 21 agosto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA