Com’è morto Fabrizio Frizzi e Alberto Castagna?/ Malattia ed emorragia che li stroncò

- Anna Montesano

Com’è morto Fabrizio Frizzi e come, invece, Alberto Castagna? Dalla malattia all’emorragia che ha stroncato entrambi i conduttori

Fabrizio Frizzi
Il conduttore Fabrizio Frizzi

Com’è morto Fabrizio Frizzi?

Sono passati più di tre anni dalla morte di Fabrizio Frizzi. Il conduttore, rimasto nel cuore di tutti per la sua gentilezza e il suo sorriso contagioso, moriva il 26 marzo 2018, all’età di 60 anni. Il primo campanello d’allarme per Frizzi arrivò il 23 ottobre del 2017 quando, mentre registrava una nuova puntata de L’Eredità, fu colpito da un’ischemia. Fu l’inizio del dramma del conduttore che venne immediatamente ricoverato presso il Policlinico Umberto I di Roma per essere poi rimesso pochi giorni dopo.

Il peggio sembrava passato, invece pochi mesi dopo una emorragia cerebrale lo portò alla morte. Nei mesi successivi si è però continuato a discutere di ciò che ha portato Frizzi alla morte ed è così che si diffuse l’ipotesi che il presentatore tv fosse affetto da un tumore al cervello.

Alberto Castagna, le cause della morte del conduttore

Tredici anni prima della morte di Fabrizio Frizzi, un altro amato conduttore lasciava questo mondo: Alberto Castagna. Il dramma dele celebre presentatore ebbe inizio nel 1998, a seguito di un intervento che sembrava essere di routine Castagna. In quell’occasione Castagna fu vittima di un doppio aneurisma all’aorta. Ne conseguì una lunga degenza in ospedale (ben otto mesi!), durante i quali subì altri interventi. Era il 2001 quando il presentatore tornò in televisione per condurre nuovamente Stranamore. Continuò poi successivamente la sua carriera in politica e ancora in TV. Poi, il 1 marzo del 2005, un’emorragia interna stroncò la sua vita.







© RIPRODUZIONE RISERVATA