Com’è morto Nino Manfredi?/ L’ictus gli diede il colpo di grazia dopo che…

- Jacopo D'Antuono

Nino Manfredi, com’è morto? L’ictus diede il colpo di grazia al suo stato di salute, gli ultimi mesi vissuti tra alti e bassi…

L’attore e regista Nino Manfredi in un vecchio scatto
L’attore e regista Nino Manfredi in un vecchio scatto (Web, 2021)

Nino Manfredi, come è morto? L’ictus e diversi problemi di salute

Nino Manfredi è morto il 4 giugno 2004, all’età di ottantatré anni, al termine di una lunga carriera ricca di successi. Il famoso attore di Vedo nudo e Pane e Cioccolata, icona indelebile della commedia italiana, si è spento dopo aver dovuto fare i conti con seri problemi di salute. Era il 7 luglio 2003 quando Nino Manfredi fu colpito da un ictus. Aveva terminato non da molto le riprese di quello che sarebbe stato il suo ultimo film, ovvero La fine di un mistero, un titolo alquanto evocativo considerando gli svilluppi.

Le condizioni di salute di Nino Manfredi sono apparse fin dal principio molto gravi e in effetti non hanno poi lasciato scampo all’attore che ha vissuto i suoi ultimi mesi tra alti e bassi. Il funerale dell’attore si svolse nella celebre chiesa degli Artisti di Piazza del Popolo. A salutarlo più di duemila persone, tra colleghi e figure istituzionali.

Nino Manfredi, icona indimenticabile del cinema italiano

Oggi il corpo di Nino Manfredi riposa nell’altrettanto famoso cimitero del Verano di Roma, dove vi è un altro grande simbolo del cinema italiano, il mitico Alberto Sordi, morto a febbraio del 2003. A Nino Manfredi sono stati dedicati diversi lavori, tra cui In Arte Nino, un documentario che racconta la vita dell’artista, la malattia, gli studi all’Accademia d’Arte Drammatica, i grandi successi a Canzonissima e tutti gli altri passi che hanno reso unica e irripetibile la sua carriera.







© RIPRODUZIONE RISERVATA