Concorsi pubblici oggi/ Emilia Romagna, bando 138 agenti di Polizia: scadenza domanda

- Niccolò Magnani

Concorsi pubblici oggi, bandi scadenza 2019-2020: 138 Agenti di Polizia in Emilia Romagna. Città Metropolitana di Milano, 68 posti per assunzioni in diversi ambiti. Domande e requisiti

polizia_locale_vigile_wikipedia
Polizia locale (Foto: da Wikipedia)

Entro il 20 gennaio 2020 è prevista la scadenza di un altro tra i bandi dei concorsi pubblici più in vista a livello locale di questa fine 2019: si tratta del concorso per la copertura di 138 posti di lavoro a tempo indeterminato presso la Polizia Locale della Regione Emilia Romagna. Gli aspiranti agenti – che dovranno avere come requisiti fondamentali l’essere diplomati, anche senza esperienza lavorativa – potranno iscriversi con domanda telematica a questo indirizzo (entro la data sopraddetta, ndr) presso questi specifici Comuni: Bologna (70 posti in palio), Codigoro (1), Goro (1), Lagosanto (1), Modena (3), Noceto (1), Parma (7), Piacenza (15), Reggio Emilia (11), San Lazzaro di Savena (3), Valsamoggia (2), Forlì-Cesena (2), Reggio Emilia (2), Bassa Val D’Arda-Fiume Po (1), Formigine (2), Rubicone (2), Terre d’Acqua (7), Terre d’Argine (4), Secchia (2), Valconca (1). Il concorso per Agenti di Polizia Locale prevede questa procedura dettagliata di selezione: prova scritta di preselezione di cultura generale; prova fisica di preselezione; prova di preselezione a contenuti professionali; prova di idoneità psico-attitudinale; visita medica per le finalità di cui alla DGR 278/2005; formazione residenziale della durata di 180 ore complessive (si svolgeranno indicativamente nell’arco di 4 settimane); esame finale.

Qui il bando di concorso pubblico per 138 Agenti di Polizia in Emilia Romagna

CONCORSO OPERATORI GIUDIZIARI LAZIO: 127 POSTI

Da Milano al Lazio, tra i principali concorsi pubblici in scadenza nelle prossime settimane va segnalato il bando per operatori giudiziario nella regione di Roma Capitale: 127 posti disponibili sul territorio regionale con Area II, Fascia Economica F1. Entro il 10 gennaio 2020 va inviata la domanda di ammissione a questo indirizzo, tramite esclusiva procedura telematica: nella stessa deve essere contenuto una sola scelta per le sedi degli uffici giudiziari messi nel bando di concorso pubblico. Si tratta di Roma (64 posti); Cassino (2 posti); Latina (17 posti); Frosinone (7 posti); Velletri (2 posti); Viterbo (3 posti), Tivoli (3 posti); Roma sede centrale (29 posti). I requisiti riguardano sostanzialmente il possesso della licenza media, i normali requisiti basi per accedere ai concorsi della PA, ma anche l’esclusivo stato di disoccupato attualmente; da ultimo, è scritto nel bando, «alla data del 28 ottobre 2019 siano iscritti nelle liste delle persone in cerca di occupazione, ai sensi della normativa vigente, di uno dei Centri per l’Impiego della Regione Lazio».

Qui il bando di concorso per operatori giudiziari nel Lazio

ASSUNZIONI CITTÀ METROPOLITANA MILANO

È tempo di concorsi pubblici, è tempo di scadenze per una fine 2019-inizio 2020 che pullula di occasioni in ogni parte d’Italia: nella nostra rassegna quotidiana oggi segnaliamo l’imminente scadenza per il concorso pubblico nella Città Metropolitana di Milano. 68 posti di lavoro complessivi distribuiti in 10 diversi bandi di concorso, tutti a scadenza comune il prossimo 7 gennaio 2020: si tratta di posti di assunzione tutti a tempo indeterminato in diversi ruoli professionali, distribuiti così nei bandi emessi ormai un mese fa (e confrontabili in questo indirizzo ufficiale). 6 posti per Specialista Economico Finanziario; 4 posti per categorie protette nel ruolo di Assistente ai Servizi Amministrativi e Contabili; 1 posto per Collaboratore Amministrativo presso il Comune di Rosate; 20 posti di lavoro distribuiti in 5 nel ruolo di Assistente ai Servizi Amministrativi e Contabili a Milano, 2 di Istruttore Amministrativo presso i Comuni di Buccinasco, 2 a Cuggiono, 1 a Cusago, 6 a Cusano Milanino, 2 a Pessano con Bornago, 1 a Rosate, 1 a Vittuone; 10 posti per Agente di Polizia Locale (3 a Buccinasco, 1 a Cuggiono, 3 a Cusano Milanino, 1 a Motta Visconti, 2 a Vittuone); 11 per Specialista Amministrativo e di Supporto a Milano e 1 per Istruttore Direttivo Amministrativo presso il Comune di Pessano con Bornago; 5 posti per Assistente Informatico a Milano, 1 per Motta Visconti; 6 posti per Assistente Tecnico manutentivo e delle infrastrutture e territorio a Milano e 1 a Busto Garolfo; 1 per Assistente Sociale a Buccinasco; 4 per Specialista Tecnico delle Infrastrutture a Milano e 1 per Direttivo Tecnico a Vittuone.

CONCORSI PUBBLICI, CITTÀ DI MILANO: REQUISITI E DOMANDE

I partecipanti ai concorsi saranno chiamati alla soluzione di prove d’esame, scritte e orali, sulle materie indicate sui bandi: come sempre previsto dai concorsi pubblici nazionali, se il numero di domande è superiore di molto a quello indicato nei bandi, è previsto l’espletamento di una prova preselettiva finalizzata alla riduzione dei candidati stessi. Le domande di ammissione vanno presentate tutte entro il 7 gennaio prossimo a questo indirizzo specifico (entro le ore 12, ndr). Questi sono invece i requisiti fondamentali che i candidati ai ruoli in Città Metropolitana di Milano dovranno soddisfare secondo il bando originario di concorso: «Cittadinanza italiana o cittadinanza di uno degli Stati dell’UE o altra cittadinanza tra quelle indicate sui bandi; non aver riportato condanne penali né avere procedimenti penali in corso; godimento dei diritti civili e politici; non essere stati destituiti, licenziati o dispensati dall’impiego o non essere stati dichiarati decaduti da un impiego nella Pubblica Amministrazione, né trovarsi in alcuna condizione di incompatibilità; età non inferiore agli anni 18 e non aver superato l’età prevista dalle vigenti disposizioni di legge per il conseguimento della pensione di vecchiaia». Ricordiamo che sui singoli bandi di concorso sono anche indicati i precisi riferimenti per titoli di studio in possesso ai candidati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA