Concorso pubblico Senato, bando coadiutori parlamentari/ 60 posti per diplomati

Concorso pubblico Senato, bando per l’assunzione di 60 diplomati per il ruolo di coadiutori parlamentari: requisiti e domanda.

concorso pubblico senato
L'aula del Senato (LaPresse)

Concorso pubblico Senato, mancano pochi giorni per la scadenza del bando per l’assunzione di 60 diplomati per il ruolo di coadiutore parlamentare. Ci sarà tempo fino a giovedì 8 novembre 2019 per presentare la domanda di partecipazione alle selezioni, riservate a coloro che sono in possesso del diploma di scuola superiore con una valutazione non inferiore a 39/60 oppure a 65/100. Qualora il candidato fosse un possesso di un titolo di studio superiore al diploma – dalla laurea di durata triennale in su – si prescinderà dalla valutazione minima richiesta per il diploma. Questi i requisiti: la cittadinanza italiana, il pieno esercizio dei diritti civili e politici e l’idoneità fisica all’impiego. Per quanto concerne l’età, i candidati devono avere tra i 18 anni compiuti ed i 45 anni non compiuti: discorso diverso per i dipendenti del Senato, ai quali è riservato il 10% dei posti messi a concorso.

CONCORSO PUBBLICO SENATO, LE PROVE DI SELEZIONE

Per quanto riguarda le prove di selezione al concorso pubblico per il Senato, il primo step consiste in una prova preselettiva: come segnalato nel bando, è previsto un test logico-matematico e critico-verbale con 50 domande a risposta multipla alle quali bisognerà rispondere in 60’. Il calendario sarà stilato e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 gennaio 2020. Una volta pubblicate le graduatorie, i primi 1000 candidati saranno ammessi alla prova di idoneità dattilografica: successivamente, i primi 500 candidati con un punteggio minimo di 18/30, avranno accesso alla prova scritta. Le prove scritte sono 3, con tre ore di tempo per rispondere: 10 quesiti sulla storia d’Italia dal 1861 ad oggi, 10 quesiti sull’ordinamento costituzionale italiane e la traduzione di uno o più testi dall’inglese senza l’ausilio del dizionario. Successivamente le prove orali con gli stessi argomenti delle prove scritte, nonché la verifica delle conoscenze dei programmi informatici e una conversazione in lingua inglese. Clicca qui per il bando del concorso pubblico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA