Corona scrive a Nina Moric “Perdoniamo il male che ci siamo fatti”/ “Per Carlos”

- Anna Montesano

Fabrizio Corona e Nina Moric, prove di riavvicinamento per il figlio Carlos: “Perdoniamoci il male che ci siamo fatti”

nina moric fabrizio corona  640x300
Nina Moric e Fabrizio Corona

Prove di riavvicinamento tra Nina Moric e Fabrizio Corona. I due ex, genitori di Carlos Maria, hanno vissuti in questi anni molti alti e bassi, sia nella loro vita che nel rapporto che li lega. Tanti scontri, anche resi pubblico attraverso i social, poi seguiti talvolta da chiarimenti e gesti di riappacificazione. Nelle ultime ore è stato Corona a fare un ulteriore passo verso la sua ex moglie, pubblicando un messaggio attraverso il suo profilo Instagram.

“Vorrei dirti solo grazie Nina.. – inizia l’ex re dei paparazzi – Grazie per avermi donato la cosa più bella della mia vita.. E per avere avuto il coraggio di prendere una decisione che ha cambiato la dura realtà che stavamo vivendo.” Da qui l’appello alla Moric: “Dobbiamo avere la forza di perdonarci l’un l’altro tutto il male che ci siamo fatti.. Il nostro vissuto è pieno di dolore e difficoltà..ma ho la certezza che se continuiamo a rispettarci come adesso il nostro sarà un bel domani.. Lo dobbiamo al nostro meraviglioso figlio che merita una vita migliore.”

Nina Moric risponde a Fabrizio Corona: “Perdoniamoci reciprocamente”

Fabrizio Corona scrive a Nina Moric, chiedendole di mettere da parte i dissapori e vivere sereni, soprattutto per il bene del loro ragazzo, Carlos. Il messaggio non è rimasto senza la replica della Moric, che poco dopo ha ripostato il messaggio di Fabrizio, rispondendo: “Perdoniamo tutto a noi stessi e nulla agli altri. Il perdono non cambia il passato, ma ci certo amplia il futuro. Siamo tutti impastati de debolezze e di errori; perdoniamoci reciprocamente le nostre sciocchezze: questa è la prima legge di una serenità meritata per lui, noi… tutti. Ti voglio bene.” Fabrizio e Nina sembrano dunque disposti a ricostruire un rapporto per amore del figlio Carlos oltre che per se stessi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA