Coronavirus Brescia/ Il club: “No alla ripresa del campionato: rispetto per la città”

- Michela Colombo

Coronavirus Brescia: “No alla ripresa del campionato, per rispetto della nostra città”. Le nuove proposte per gli abbonamenti.

Brescia Serie A
Coronavirus Brescia, La Presse
Pubblicità

Mentre tutti, tra federazioni italiane e internazionali, leghe e club si stanno adoperando per il rientro in campo e la chiusura della stagione regolare, pure in estate inoltrata, ecco che vi è pure chi ribadisce il desiderio di chiudere il campionato. Lo chiede ad esempio il Brescia,  che in lungo comunicato diramato a tutti i suoi abbonati ha scritto: “La ripresa del campionato è un’ipotesi che il club vorrebbe evitare nel rispetto della triste realtà bresciana“. Il sentimento è ben comprensibile: la provincia bresciana è infatti una delle più colpite in Italia dall’emergenza sanitaria e proprio qui si sono toccati numeri importanti per la pandemia da coronavirus. La gente dunque è ferita e il club non più che sentirsi allo stesso modo: un dolore dunque che per la società di Cellino andrebbe rispettato, chiudendo qui la stagione della Serie A.

Pubblicità

CORONAVIRUS, BRESCIA: LE PROPOSTE PER GLI ABBONAMENTI PER LA PROSSIMA STAGIONE

Oltre alla breve ma significativa frase, però il testo del comunicato diramato oggi pomeriggio dal Brescia parla di ben altro. La società infatti non torna sulla polemica in corso, ma dà indicazioni importanti ai propri tifosi per quanto riguarda biglietti e abbonamenti: una misura necessaria visto che la società come tutte le altre, dovrà presto fronteggiare le gravi conseguenze economiche che lo stop al campionato per l’emergenza coronavirus porterà. Ecco che allora la società sta vagliando l’ipotesi di uno sconto del 25% rispetto al corso base della stagione in corso per chi volesse rinnovare l’abbonamento per la prossima stagione. Una mossa importante da parte del club, che pure solo lo scorso anno si è dovuto far carico nella sua interezza dei costi di ristrutturazione a deviamento degli impianti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità