Coronavirus Bundesliga/Rientro a maggio e match a porte chiuse? Per Rummenigge però..

- Michela Colombo

Coronavirus Bundesliga: la DFB valuta il rientro in campo per il mese di maggio, anche a porte chiuse. Differente la ricetta del presidente del Bayern Rummenigge.

Bayern gruppo
Video Borussia Dortmund Bayern (Foto LaPresse)
Pubblicità

Non è solo in Italia o Gran Bretagna che ci si interroga su quando e se sarà possibile tornare in campo per chiudere la stagione, una volta che l’emergenza coronavirus  sarà superata, ma ovviamente il tema bene banco anche in Germania, dove però pur andando contro alle disposizioni della Federcalcio, alcuni club hanno ricominciato gli allenamenti. Pure però anche in terra tedesca, dove il tasso di mortalità per il Covid-19 si sta mantenendo abbastanza basso, non si possono fare previsioni sugli sviluppi della pandemia: ecco dunque che non vi è certezza in seno alla DFL sul rientro in campo anche per la Bundesliga, ma pure si può cominciare a fare qualche previsione. Ecco dunque che anche la federazione tedesca considera prioritario il rientro in campo  per chiudere la stagione, visto anche il pericolo di un “buco” da 750 milioni di euro in caso di stagione interrotta anzitempo. Fissato dunque lo stop al calcio fino al 30 aprile,  la federazione sta già valutando l’idea di riprendere a giocare già per maggio, magari anche a porte chiuse.

Pubblicità

CORONAVIRUS BUNDESLIGA: IL PIANO DI RUMMENIGGE

Non è però della stessa idea Rummenigge presidente del Bayern Monaco, che nei giorni scorsi in un’intervista al Frankfurter Allgemeine Zeitug, ha proposto la propria ricetta (che ricorda però quanto annunciato solo pochi giorni fa da Rivere, presidente del Nizza) per questa complicata stagione della Bundesliga. Secondo il patron bavarese dunque rimane necessario chiudere il campionato corrente “per non falsare” il tutto, ma pure che non è immaginabile di scendere in campo a breve. Ecco dunque la sua ricetta, anche per evitare la crisi economica e dunque “prorogare l’esercizio fiscale 2019-2020 fino a settembre”: di conseguenza la stagione successiva della Bundesliga potrete arrivare con notevole ritardo, come ha segnalato sempre Rummenigge: “ l’inizio della prossima stagione potrebbe avvenire all’inizio dell’inverno, affinché i giocatori beneficino delle vacanze e di una preparazione sufficientemente lunga. Questo è uno scenario perfettamente concepibile”. In casa della DFB però ancora non si è presa alcuna posizione netta per decidere del futuro del campionato: i prossimi giorni però potrebbero essere decisivi in tal senso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità