“Coronavirus colpisce solo potenze mondiali”/ La bufala: “Creato per distruggerle”

- Alessandro Nidi

“Coronavirus colpisce solo potenze mondiali”: circola l’ennesima bufala sul web, secondo cui il Covid-19 flagellerebbe soltanto i Paesi che contano agli occhi degli stakeholder globali

coronavirus granbretagna 4 lapresse1280 640x300
L'aeroporto vuoto di Londra Heathrow (LaPresse)

In tempi di Covid-19 e di quarantena forzata si può rischiare, talvolta, di andare incontro a qualche momento di scarsa lucidità: presumibilmente quanto accaduto a chi, nelle ultime ore, sta facendo circolare sul web la fake news secondo la quale il Coronavirus colpirebbe solo le potenze mondiali, trascurando gli Stati cosiddetti minori. Secondo questa teoria, il virus sorvolerebbe addirittura i Paesi non coinvolti in grandi questioni di politica mondiale e si diffonderebbe invece sui territori nei quali gli interessi degli stakeholder globali si scontrano in continuazione. Naturalmente, secondo quest’ipotesi, gli altri Paesi sono moderatamente colpiti, ma nel loro caso il Covid-19 non rappresenta una minaccia; il virus ha infatti scelto come bersaglio la Cina, l’Iran, l’Italia e la Spagna. La Francia sarebbe colpita di conseguenza, poiché incastonata fra Stivale e Penisola iberica. I loro vicini, invece, sono meno colpiti: in Mongolia al 23 marzo c’è stato un solo caso, anche se la nazione è popolata da tanti cinesi e i confini tra Cina e Mongolia sono rimasti sempre aperti…

“CORONAVIRUS COLPISCE SOLO POTENZE MONDIALI”: ECCO PERCHÉ È UNA FAKE NEWS

Non ci sarebbe probabilmente nemmeno bisogno di aggiungere commenti ulteriori, ma per dovere di cronaca e di sana informazione vi confermiamo che si tratta di una fake news bella e buona. Purtroppo, centinaia e centinaia di esperti in questi mesi preoccupanti per l’intero orbe terracqueo hanno affermato a più riprese di non aver mai conosciuto nelle loro carriere un virus più democratico del Covid-19, che non concede sconti e non fa distinzioni quando si tratta di scegliere la sua prossima vittima. Per cui, quella di cui sopra può essere tranquillamente definita una teoria di cospirazione senza fondamento, senza alcuna prova. Per dati precisi e aggiornati sulla diffusione di Covid-19, l’invito è quello di consultare i siti del Centro europeo per il controllo delle malattie o dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Anche perché questo non è l’unico caso di bufala online: c’è chi parla di Coronavirus sopravvalutato e chi afferma addirittura che la storia della pandemia non è altro che una menzogna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA