Coronavirus Fifa/ Il Piano Marshall di Infantino: disponibili in cassa 2.5 miliardi

- Michela Colombo

Coronavirus Fifa: Infantino studia un “Piano Marshall” di aiuti economici per salvare il sistema calcio, post epidemia da Covid-19.

gianni infantino fifa lapresse
Coronavirus Fifa: il presidente Gianni Infantino (LaPresse - repertorio)
Pubblicità

In questo giorni così difficili, la Fifa starebbe studiano una sorta di “Piano Marshall” per salvare il calcio mondiale dopo lo stop a tutti le competizioni per l’emergenza coronavirus. Come già sta accadendo anche nei singoli paesi, la federazione mondiale dunque sarebbe pronta ad attuare un piano colossale per  limitare fin quanto possibile, l’impatto finanziario che questa pandemia sta avendo e avrà sul sistema calcio, progettando un piano di aiuti economici straordinari e proposte di prestiti a breve termine e sovvenzioni di emergenza. Il tutto naturalmente per venire incontro a federazioni e club che chiaramente usciranno gravemente danneggiate da questa drammatica situazione: misure dunque che la Fifa già attua in determinati contesti (come nazionali di paesi in guerra), ma che dunque verrà ampliata a resto del mondo, come già nei giorni scorsi ci aveva anticipato il New York Times.

Pubblicità

CORONAVIRUS: IL PIANO ECONOMICO DELLA FIFA

Netta dunque pare la volontà della Fifa di agire subito in aiuto delle sue 211 federazioni aderenti, come anche del suo presidente Gianni Infantino, che all’Ansa aveva dichiarato si essere già al lavoro per “Fornire assistenza alla comunità calcistica di tutto il mondo”. La Fifa dunque sarebbe pronta a studiare un piano di aiuti globali, ben conscia della gravità della situazione: “La comunità calcistica di tutto il mondo sta vivendo, in misura maggiore o minore, gravi problemi finanziari a causa dell‘epidemia di coronavirus e questo minaccia di interrompere e compromettere la capacità delle federazioni, delle altre organizzazioni e dei club, dai professionisti al calcio di base.  E’ nostro dovere fare del nostro meglio per aiutarli” l’ultima nota della Federazione. Una volta valutate le gravi conseguenze economiche, pare che la Fifa per attuare il piano “Salva Calcio” di cui però ancora non si conoscono i dettagli, possa già attingere a un fondo cassa da 2.5 miliardi di dollari, questi raccolti ovviamente in tempi migliori. A breve dunque anche la federazione mondiale dovrebbe fare la sua parte per salvare il sistema calcio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità