Coronavirus Fifa/ Infantino:”Estendere la scadenza dei contratti, mercato flessibile”

- Michela Colombo

Coronavirus Fifa, Infantino per l’estensione della scadenza dei contratti dei giocatori: sarà una finestra di calciomercato flessibile tra le due stagioni.

Under21_stadio_bandierina_lapresse_2017
Contratti in scadenza: è caos in vista del termine del 30 giugno (LAPRESSE)

Mentre dunque in Europa e non solo ci si interroga se mai sarà possibile tornare in campo per chiudere i campionati e ovviamente quando e con che modalità tutto ciò potrebbe avvenire, ecco che anche la Fifa è al lavoro per facilitare le operazioni di rientro in campo, dando delle proprie linee guida anche per la gestione dei contratti dei giocatori. Stando a quanto comunicato ieri in tarda serata dalla stessa federazione internazionale, con lo scopo di dare maggiore stabilità al sistema calcio internazionale il gruppo di lavoro ha stabilito l’estensione della durata dei contratti dei giocatori, fino al momento in cui per davvero si chiuderà la stagione calcistica. Di conseguenza, i contratti già stipulati per la prossima stagione, entreranno in vigore solo al reale avvio all’annata calcistica.

CORONAVIRUS FIFA, INFANTINO: SI A MERCATO FLESSIBILE

Un passo dunque importante e una misura che certo faciliterà le cose per club e federazioni in un contesto davvero così complicato (vista l’incertezza sulla chiusura della stagione) oltre che drammatico (vista la gravità dell’emergenza sanitaria). Ma non è l’unica che la Fifa ieri ha messo sul tavolo. Oltre all’allungamento della durata dei contratti in scadenza, infatti la Fifa “sarà flessibile e consentirà di posticipare le finestre di mercato tra la fine della stagione corrente e l’inizio della prossima”, assicurando piena regolarità e coordinamento generale per quello che sarà un calciomercato estivo certo unico nella storia. In aggiunta la Fifa ha poi raccomandato che si trovino accordi tra giocatori , club e leghe per una riduzione degli stipendi in questo momento così difficile per tutti, proponendosi in aggiunta anche come interlocutore, per favorire il dialogo tra le parti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA