Coronavirus Formula 1/ Binotto (Ferrari): “Ok correre fino a gennaio”

- Mauro Mantegazza

Coronavirus Formula 1, Mattia Binotto dichiara che la Ferrari è disposta a correre fino a gennaio per completare il Mondiale 2020.

Binotto Formula 1
Mattia Binotto, team principal della Ferrari (Foto LaPresse)
Pubblicità

Come sarà il Mondiale di Formula 1 in questo 2020 sconvolto dall’epidemia di Coronavirus? Mattia Binotto dichiara che la Ferrari è disponibile a correre anche fino a gennaio 2021 per completare il calendario iridato. Il team principal di Maranello infatti, in una intervista rilasciata a Sky Sport, è tornato a parlare dopo la cancellazione del GP Australia, nel pieno del periodo di pausa forzata in cui è entrata la Formula 1 anticipando la pausa estiva: “Siamo disponibili a finire la stagione anche a gennaio – ha detto Binotto – Tutti i team stanno parlando col presidente Carey. La gara di Melbourne? Ci sono state tante discussioni, ma la Ferrari non avrebbe corso comunque”, ha chiarito Binotto in merito al primo Gran Premio stagionale, annullato solo il venerdì mattina.

Pubblicità

CORONAVIRUS FORMULA 1: LA SITUAZIONE DEL CALENDARIO

Al momento la Formula 1 dovrebbe tornare in pista il 14 giugno a Montreal con il GP del Canada, il GP Australia non verrà recuperato e pure Montecarlo ha accettato una dolorosa cancellazione del Gran Premio forse più famoso al mondo. Sono stati invece rinviati, e dunque potenzialmente andrebbero recuperati, i GP di Bahrain, Vietnam, Cina, Olanda, Spagna e Azerbaigian, per un totale di 20 gare che però (anche nella migliore delle ipotesi) sembra impossibile da raggiungere. Il calendario potrebbe essere di 15-18 Gran Premi, come dichiarato dallo stesso numero uno di Liberty Media Carey, ma inevitabilmente sarebbe necessario allungare la stagione fino a dicembre, o anche oltre. Binotto invece è molto soddisfatto dei suoi piloti: “Sento Seb e Charles tutti i giorni. Stanno bene e si allenano, sono in forma”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità