CORONAVIRUS GERMANIA, UK, FRANCIA/ Ultime notizie Merkel “Contagi non calano”

- Davide Giancristofaro Alberti

Angela Merkel è preoccupata dal fatto che i contagi da coronavirus non stanno calando come previsto: nessun allentamento delle misure restrittive

coronavirus
La cancelliera tedesca Angela Merkel (LaPresse)

La Germania guarda con preoccupazione agli ultimi dati relativi ai contagi da coronavirus. Mentre in quasi tutte le altre nazioni europee, Italia compresa, si sta lentamente tirando un sospiro di sollievo, nella nazione teutonica non vi è all’orizzonte alcun allentamento delle misure restrittive in vista delle festività natalizie. L’istituto Robert Koch ha rilevato altri 22.268 nuovi contagi nelle ultime 24 ore, per un totale da quando è scoppiata l’emergenza pari a 983.588 casi di covid registrati. La cancelliera Angela Merkel aveva dato vita ad un lockdown light nelle scorse settimane con la speranza che si verificasse un’inversione di tendenza ma evidentemente ciò non è bastato. La crescita esponenziale è stata fermata, ma “non c’è ancora un’inversione del trend – le parole della Merkel riportate da Il Fatto Quotidiano – la crescita dei contagi si è fermata a un livello alto, troppo alto. E in molti Länder crescono ancora troppo invece di calare. Questo deve preoccuparci – ha aggiunto parlando al Bundestag – se aspettassimo che le terapie intensive si riempiano sarebbe troppo tardi”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CORONAVIRUS GERMANIA, UK, FRANCIA, ULTIME NOTIZIE: MERKEL PROLUNGA LOCKDOWN LIGHT

Nuovo appuntamento con le notizie riguardanti la pandemia di coronavirus in Europa, ed in particolare le nazioni più colpite dalla seconda ondata di covid, a cominciare dalla Germania. Così come annunciato, ieri c’è stata una nuova riunione fra la Cancelliera Merkel e i lander, i governatori, e si è deciso di estendere il lockdown light fino al prossimo 20 dicembre. I contagi sono in calo nella nazione teutonica ma non quanto si prospettava e di conseguenza si è preferito mantenere le attuale restrizioni per altri 30 giorni circa. “Ancora una volta, dobbiamo fare affidamento sui nostri punti di forza”, ha spiegato la Merkel, aggiungendo che le misure resteranno ancora in vigore nonostante si sperava di poterle allentare “Sfortunatamente, questo non è probabile al momento”. Consentite a Natale feste con 10 persone per due famiglie, ma dal conteggio si escludono i minori di anni 14.

CORONAVIRUS UK, QUASI 700 VITTIME IN 24 ORE

Dalla Germania allo Uk, il Regno Unito, dove ieri sono stati registrati 696 morti, il dato più alto dai primi di maggio. Un record che giunge l’indomani l’annuncio del premier Boris Johnson in merito ad un allentamento delle restrizioni dal 2 dicembre. Sono stati 3.261 le vittime da covid oltre Manica nell’ultima settimana, il 12% in più rispetto alla precedente settimana per un totale di 56.533 da inizio emergenza, nazione europea con più morti da coronavirus in assoluto. Resta contenuto il numero dei casi, 18.213 nuovi contagi, ma in crescita rispetto agli 11.299 di martedì. In Francia, invece, penultimo giorno di lockdown rigido visto che da sabato 28 novembre verranno meno numerose restrizioni. Purtroppo resterà chiuso Disneyland Paris, uno dei parchi di divertimento più belli da visitare durante le festività natalizie: “Speravamo di poter aprire Disneyland Parigi durante le vacanze di Natale dal 19 dicembre al 3 gennaio prossimo – il tweet dello stesso parco giochi parigino – sfortunatamente gli ultimi annunci del governo non ce lo permettono”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA