CORONAVIRUS ITALIA AGGIORNAMENTI/ Ultime notizie, Arcuri: “App Immuni a fine mese”

- Davide Giancristofaro Alberti

Coronavirus Italia, aggiornamenti e ultime notizie sull’epidemia: calano i contagi in tutte le regioni, ma la Valle d’Aosta preoccupa per il suo indice di contagio

Coronavirus Parco Sempione lapresse 2020
Scelte morali nella Fase 2 del Coronavirus (Foto LaPresse)
Pubblicità

Intervenuto in conferenza stampa dalla sede della Protezione Civile, il commissario Domenico Arcuri ha fatto il punto della situazione sull’emergenza coronavirus in Italia con gli ultimi aggiornamenti. Oltre ad aver messo in risalto che saranno a disposizione le mascherine per personale della scuola e studenti in occasione degli esami di maturità, il numero uno di Invitalia ha chiarito che l’app Immuni arriverà sul mercato a cavallo della fine del mese: «Mancano otto giorni e non ci sarà alcun ritardo».

Il commissario straordinario per l’emergenza ha poi evidenziato: «Qualche difficoltà, ritardo, suggestione e polemiche ci sono state, dobbiamo mettere da parte il nostro autolesionismo ed esser soddisfatti di tutto quello che e’ stato fatto in questi due mesi affinché anche nei prossimi si possano avere risultati rilevanti». (Aggiornamento di MB)

Pubblicità

CORONAVIRUS ITALIA, LE ULTIME NOTIZIE

Le ultime notizie e gli aggiornamenti sull’epidemia di coronavirus in Italia continuano a far ben sperare. Come comunicato ieri dall’Iss, l’Istituto superiore di sanità, l’indice di contagio, il famoso R con 0, è sotto l’1 in tutte le regione tranne che in Valle d’Aosta, che invece è pari a 1.06. La cosa certa è che gli infetti stanno calando in tutte le regioni dello stivale, compresa, e questa è forse la notizia più importante, la Lombardia, che è il focolaio dell’epidemia in Italia. L’Iss ha comunque avvertito che il trend dei contagi non è ancora stabile, di conseguenza è necessario non abbassare la guardia. Anche per questo, in vista di questo primo weekend di vera Fase 2, aumenteranno notevolmente i controlli sulle strade, con Roma che ha schierato ben 1000 agenti per evitare assembramenti vari, mentre il sindaco di Brescia ha deciso di chiudere gli ingressi alla zona della movida, per prevenire il problema. Ma diamo una breve ripassata ai dati di ieri, che hanno fatto registrare 652 nuovi contagi in 24 ore, 130 morti, e 2.160 persone guarite. Attualmente infetti vi sono 59.322 persone, il dato più basso dal 26 marzo, di cui 595 in terapia intensiva.

Pubblicità

CORONAVIRUS ITALIA, PRONTE NUOVE RIAPERTURE

Intanto l’Italia si prepara a nuove riaperture, e lunedì prossimo, 25 maggio, si potrà tornare nelle palestre e nei centri fitness. A riguardo il ministero dello sport ha pubblicato le varie indicazioni, con l’obbligo di rispettare una distanza di due metri, docce con barriere, nonché vari protocolli per le singole federazioni, come ad esempio il tennis, lo scherma, e via discorrendo. Le regioni cercano comunque di coniugare aperture a sicurezza e restrizioni, e la Campania e la Toscana hanno deciso di riaprire le spiagge, anche se con molta cautela. Il governatore della Liguria, Toti, ha invece spiegato che nella sua regione vi era il covid-19 ben prima del paziente zero di Codogno, il che conferma come il coronavirus fosse in circolazione almeno dalla fine dell’anno 2019. Infine novità per quanto riguarda il vaccino, con Nicola Magrini dell’Aifa che ha spiegato che la cura è molto improbabile sia disponibile prima del 2021.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità