Coronavirus Ligue 1/ L’obiettivo è finire il campionato, in campo anche a settembre?

- Claudio Franceschini

Coronavirus Ligue 1: il ministro dello sport francese ha dichiarato che il principale obiettivo è quello di terminare il campionato, in campo anche a settembre se si renderà necessario.

Frederic Thiriez Francia lapresse 2020
Coronavirus Ligue 1: il campionato francese finirà a settembre? (Foto LaPresse)

Clamoroso dalla Francia: secondo le ultime dichiarazioni del ministro dello sport, Marina Maracineau, il massimo campionato di calcio potrebbe addirittura terminare a settembre. Poche le parole rilasciate alla stampa locale, nelle quali si evince – come anche in Italia, e negli altri Paesi – l’incertezza dello scenario che sarà, visto che l’emergenza Coronavirus non è inscatolabile in dati certi e previsioni azzeccate. La ripresa della stagione è ancora incerta e la federazione sta studiando vari scenari; secondo il ministro Maricineau quello più roseo prevede che la Ligue 1 riesca a essere conclusa entro luglio, ma c’è un’ipotesi secondo la quale, appunto, le squadre coinvolte terminerebbero il campionato a settembre. Certo: gli Europei sono stati posticipati di un anno e da questo punto di vista i problemi sono pochi, ma come si farebbe con la stagione seguente?

Per il 2019-2020, la Ligue 1 è iniziata il 9 agosto e la sua conclusione sarebbe dovuta essere a metà maggio, come tutti gli altri campionati, per consentire di preparare al meglio gli Europei. Proprio il fatto che la competizione continentale sia stata spostata crea un altro tipo di problema, perché l’anno prossimo il campionato inizierebbe in ritardo ma dovrebbe finire entro i tempi, dunque le finestre per giocare sarebbero poche. In Inghilterra, per ovviare ad un calendario nel quale sarebbe francamente impossibile piazzare tutto, starebbero pensando di cancellare FA Cup e Coppa di Lega: provvedimento che avrebbe dell’incredibile, se consideriamo che la prima è la competizione di calcio più antica al mondo. Inevitabile che in Francia si debba pensare a qualcosa di simile, ma i punti di domanda aperti resterebbero comunque tanti.

CORONAVIRUS LIGUE 1: IN FRANCIA SI GIOCA FINO A SETTEMBRE?

Intendiamoci: il Coronavirus è una pandemia che ha avuto sviluppi imprevisti e ha richiesto misure drastiche. Mai prima d’ora, in tempo di pace, i campionati e tutti gli sport si erano fermati così a lungo: dunque è abbastanza scontato che, almeno con effetti sulla prossima stagione, ci dovremo abituare a vedere qualcosa di totalmente inedito. Tuttavia, la cosa non è scontata: in Italia Gabriele Gravina ha appena annunciato che il piano è quello di concludere la stagione e giocare se necessario fino ad agosto, in Francia addirittura si andrebbe avanti fino al mese successivo: quando inizierebbe il campionato seguente? In che modo le squadre potrebbero effettuare la loro preparazione? Sarebbe davvero possibile giocare un altro torneo senza sosta? E soprattutto, come verrebbero gestiti i trasferimenti? Tante domande alle quali per ora il governo e la federcalcio francese non hanno risposte: come in tutti gli altri Paesi, bisognerà lavorarci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA