Coronavirus, mappa in tempo reale Dpi distribuiti alle Regioni/ Cos’è e come funziona

- Niccolò Magnani

Mappa online in tempo reale con tutti i materiali Dpi e macchinari distribuiti alle Regioni per l’emergenza coronavirus. Cos’è e come funziona

Mappa materiali online
Mappa materiali Dpi alle Regioni (Protezione Civile)
Pubblicità

Da questa notte è già online la mappa della Protezione Civile che fornisce in tempo reale informazioni dettagliate sulla distribuzione dei Dispositivi Protezione Individuale (Dpi) e di tutti i materiali e macchinari utili a combattere sul territorio il coronavirus. «Da ieri sera è online il sistema informatico di analisi del sistema aiuti. L’importante è dare vita a un patto solido con cittadini», ha sottolineato il commissario all’emergenza Domenico Arcuri nella conferenza stampa di presentazione della mappa online, evidenziando che «la massima trasparenza è indispensabile per un rapporto corretto tra le istituzioni e le nostre regioni che hanno poteri concorrenti nella gestione della sanità in Italia».

Pubblicità

Si chiama “Analisi Distribuzione Aiuti” (ADA), è aggiornata in tempo reale e dedicata a dispositivi ed apparecchiature per il contrasto al Coronavirus, distribuiti ogni giorno dalla Protezione Civile alle Regioni e alle Province autonome per fronteggiare l’emergenza. Il sistema è realizzato e gestito direttamente dagli Uffici del Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica. Navigando con la mappa è possibile in qualsiasi momento conoscere l’articolazione tanto della quanità quanto della qualità certificata dei materiali distribuiti nelle singole Regioni e Province autonome attraverso una consultazione del dato capillare, che consente di arrivare al dettaglio della singola giornata.

QUI LA MAPPA ONLINE IN TEMPO REALE CON I DPI DISTRIBUITI

Pubblicità

AGGIORNAMENTI OGNI GIORNO: ECCO COME FUNZIONA

Non solo mascherine e respiratori, ma anche diverse e numerose altre tipologie di dispositivi di protezione individuale ed apparecchiature richiesti dalle Regioni e Province autonome sono state distribuite sui territori negli scorsi giorni e così avverrà anche per i prossimi. Sono oltre 40 categorie di Dpi presenti nella mappa online, con un’analisi dettagliata che ogni singolo cittadino può trovare comodamente al link qui sopra. «Il sistema è da oggi online sui siti della protezione civile e del ministero della Salute», ha concluso Arcuri, «ma aggiungeremo anche altri ministeri. Davvero la trasparenza continuerà a essere la cifra principale nel nostro percorso nel tempo che ci separa dalla fine di questo dramma, che speriamo arrivi presto». Ogni sera verranno aggiornati i dati e chi vorrà navigare vedrà che il sistema ha una molteplicità di parametri, data e suddivisione regione per regione.

A fronte delle polemiche con le Regioni – da ultima la Lombardia che con Fontana stamattina ha attaccato sul fronte mascherine «La burocrazia è terribile, non demorde. Abbiamo un’azienda che potrebbe realizzare novecentocentomila mascherine al giorno, che potremmo immediatamente distribuire, con un tessuto che è stato certificato dal politecnico. Ciononostante l’Iss ha chiesto tempo per poter rilasciare la certificazione che ci permetterebbe la distribuzione» – il commissario Arcuri in conferenza stampa ha risposto nel merito: «Abbiamo acquisito 300 mln di mascherine che arriveranno progressivamente e verranno puntualmente distribuite con un criterio che abbiamo concordato con le regioni destinatarie. Nessun dispositivo e nessuna apparecchiatura acquisita non ha superato il vaglio del comitato tecnico-scientifico che garantisce la compatibilità normativa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità