Coronavirus Maradona si taglia lo stipendio/ Pibe de Oro:Aiutiamo chi è in difficoltà

- Michela Colombo

Coronavirus, Maradona si taglia lo stipendio. El Pibe de Oro si propone come intermediario tra Assocalciatori e club: “Ora aiutiamo chi è in difficoltà”.

maradona applausi lapresse 2020
Coronavirus, Maradona si taglia lo stipendio (LaPresse)
Pubblicità

In questi giorni così drammatici, ecco che anche Diego Armando Maradona vuole fare la sua parte: El Pibe de Oro, allenatore del Gimnasia La Plata ha annunciato infatti la sua piena disponibilità a tagliarsi lo stipendio, per venire incontro al club argentino, in un contesto così complicato come quello che si sta profilando anche nel paese sudamericano per l’espandersi della pandemia da coronavirus. Ecco dunque che proprio mentre in Italia e nel resto d’Europa il tema del taglio degli stipendi da parte degli sportivi e nello specifico dei calciatori è tema scottante, l’ex bomber albiceleste vuole dare l’esempio. Lo stesso patron del club argentino ai microfoni di Cielo Sport ha confermato: “È stato uno dei primi a dire che se è necessario rivedere il suo stipendio di tenerlo in conto perché era disposto a farlo. Parliamo di una persona che non sta pensando alla fine del mese, ai soldi, a niente, solo a lavorare e togliere il Gimnasia dalla condizione in cui si trova”.

Pubblicità

CORONAVIRUS, MARADONA SI TAGLIA LO STIPENDIO: SI PROPONE ANCHE COME INTERMEDIARIO COI CLUB

Un segnale dunque ben importante in un momento complicato, non isolato (vedi gli esempi di Juventus e Inter), e che pure non è stato l’unico che in questi giorni ha lanciato lo stesso Maradona. Anzi l’allenatore del Gimansia La Palta si è pure proposto come intermediario tra i vertici dell’assocalciatori nazionale e i club, per trovare un accordo in questo momento di forte crisi. Come lo stesso Pibe de Oro ha affermato a Infobae: “Sono i calciatori che muovono il nostro mondo, senza di loro sarebbe una giostra vuota che nessuno guarderebbe. Molti ragazzi si sono fatti male, sono stati sfortunati ma non hanno smesso di metterci la faccia per i loro club ed è il momento di sostenerli, di garantire i loro stipendi”. Non solo, perché Maradona pure traccia una possibile strada per limitare le conseguenze di questa crisi per l’emergenza coronavirus: “I giocatori che hanno avuto la fortuna di guadagnare un sacco di soldi durante la loro carriera, oggi dovrebbero costituire un fondo comune per aiutare i ragazzi delle serie inferiori. E lo stesso noi allenatori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità