Coronavirus, morto Andrea Micheli/ Ex presidente della Pergolettese, aveva 37 anni

- Claudio Franceschini

Coronavirus, morto Andrea Micheli: aveva 37 anni, era stato giovanissimo presidente della Pergolettese e prima ancora del Pizzighettone. Da qualche giorno era in condizioni critiche.

Pergolettese logo lutto lapresse 2020 640x300
Coronavirus, morto l'ex presidente della Pergolettese Andrea Micheli (da facebook.com/pergolettese)

Un’altra vittima del Coronavirus nel mondo del calcio: si tratta di Andrea Micheli e la notizia, che riporta cremaoggi.it, è ancora più terribile – non che le morti possano mai essere catalogate – perché stiamo parlando di un 37enne. Il virus, contrariamente alle previsioni iniziali, sta colpendo anche i giovani: Micheli, nemmeno quarantenne, viveva nella sua Pizzighettone ed era noto nel mondo del calcio locale e non solo, essendo stato giovanissimo presidente della squadra cittadina e in seguito della Pergolettese (oggi iscritta al campionato di Serie C, nel girone A). Da qualche giorno, si apprende dal quotidiano online cremasco, Micheli era ricoverato in ospedale: positivo al Covid-19, versava in condizioni critiche e non è riuscito a vincere la sua battaglia. Inevitabilmente, viene da ribadire ancor più l’invito a rimanere in casa: almeno nella provincia di Cremona, e in particolar modo nel cremasco, i numeri legati a contagi e decessi non sono ancora diminuiti, anzi sono se possibile aumentati negli ultimissimi giorni e, appunto, adesso l’età anagrafica si sta anche abbassando.

CORONAVIRUS, MORTO ANDREA MICHELI

Andrea Micheli è morto di Coronavirus: gli abitanti di Crema lo ricordano bene, perché il suo nome è legato al quadriennio della rinascita gialloblu. Nel 2012 la squadra, che si chiamava Pergocrema, si era salvata sul campo in Prima Divisione Lega Pro ma poco dopo era arrivata la radiazione da parte della FIGC; si era ripartiti grazie a Cesare Fogliazza, che aveva trasferito a Crema il titolo sportivo del Pizzighettone e aveva assunto la stessa carica in gialloblu, fondando l’Unione Sportiva Pergolettese e ponendo il nipote Micheli a presidente. Subito la promozione nella nuova Seconda Divisione Lega Pro, vincendo il girone B di Serie D con un punto di vantaggio sul Pontisola; poi una retrocessione immediata, la gestione di Andrea Micheli si era esaurita nel 2016 quando la carica presidenziale era stata data al vice Massimiliano Marinelli. Quando il giovane aveva iniziato a ricoprire il ruolo nella Pergolettese, aveva 29 anni: oggi purtroppo diamo notizia della sua scomparsa, un duro colpo per tutti i tifosi della squadra, gli appassionati di calcio e in generale per chiunque.



© RIPRODUZIONE RISERVATA