Coronavirus New York “camion refrigerati come obitorio”/ “Pronti a scenario peggiore”

- Emanuela Longo

Coronavirus, a New York arrivano i camion refrigerati per contenere le salme in caso di obitori pieni: la soluzione choc

coronavirus usa 2 lapresse1280
Allerta coronavirus a New York (LaPresse)

A New York, la situazione Coronavirus peggiora con il passare delle ore. Al momento negli Stati Uniti si contano oltre mille vittime e quasi 70mila casi confermati e le previsioni sono tra le più tetre. Anche per questa ragione, come spiega Bloomberg, la città di New York ha acquistato 45 rimorchi per camion refrigerati ciascuno dei quali in grado di contenere fino a 44 corpi nel caso in cui gli obitori potrebbero non bastare a contenere tutte le vittime del Coronavirus. In questo modo, stando a quanto riferito da un funzionario della città, New York potrebbe essere in grado di contenere fino a 3600 corpi. Proprio New York rappresenta al momento l’epicentro in espansione dell’epidemia di Covid-19 negli Usa. Stando a quanto reso noto dai funzionari, si tratta al momento di misure solo precauzionali ma la presenza di rimorchi e tende rifletterebbe il timore di un’espansione spaventosa della pandemia in atto. Anche per questo i funzionari hanno già pensato al peggio autorizzando l’installazione di una grande tenda e di rimorchi nei pressi dell’obitorio centrale nella parte bassa di Manhattan. Gli obitori della città hanno in tutto una capacità fino a 900 corpi.

CORONAVIRUS, NEW YORK: “45 CAMION REFRIGERATI” PER CONTENERE I CORPI

Aja Worthy-Davis, portavoce dell’ufficio del capo esaminatore medico, ha fatto sapere i piani in atto a New York per scongiurare il peggio in seguito alla pandemia da Coronavirus: “Li stiamo distribuendo nei pressi dei principali ospedali come misura precauzionale per preparare lo scenario peggiore”, ha detto, parlando dei camion refrigerati ed augurandosi che possano non servire. “Queste unità sono essenziali per garantire che i defunti siano trattati umanamente mentre attendono il trasferimento in una casa funeraria”, ha spiegato il direttore della Funeral Directors Association di New York. Le varie strutture mediche hanno già ricevuto un piano di gestione contenente le indicazioni relative non solo alla temperatura dei camion refrigerati ma anche le istruzioni su come conservare e salvaguardare gli effetti personali del defunto, da consegnare adeguatamente ai parenti. I funerali si svolgeranno in forma strettamente privata, alla presenza dei soli familiari della vittima. Alcuni cimiteri hanno permesso solo alle famiglie di assistere alla sepoltura, altri hanno ammesso solo 10 persone che però dovranno restare nelle rispettive auto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA