Coronavirus Spagna, 240mila casi/ Dal 22/6 frontiere aperte per Francia e Portogallo

- Davide Giancristofaro Alberti

Coronavirus Spagna, salgono a 240mila i casi di covid nella nazione iberica, con l’aggiunta di 27mila morti. Esteso lo stato di emergenza fino al 20 giugno

Spagna Coronavirus Arcobaleno Lapresse1280
Lapresse

Sono 27.128 i morti da coronavirus in Spagna, mentre i casi di infetti hanno superato quota 240mila, nel dettaglio, 240.326. Numeri che continuano ad essere contenuti quelli della nazione iberica, a conferma di come la pandemia sia ormai un triste ricordo. Negli ultimi giorni sono comunque giunte numerose notizie “preoccupanti” riguardanti in particolare il calcio spagnolo, in questo caso, la Liga, il massimo campionato iberico. Stando a quanto specificato dall’emittente Cadena Cope, sarebbero ben 160 i positivi nel pallone spagnolo, una nuova senza dubbio da tenere in seria considerazione, se fosse vero, visto che il campionato riaprirà ufficialmente i battenti esattamente fra una settimana, giovedì 11 giugno con il derby andaluso fra il Siviglia e il Real Betis. Notizia che tra l’altro giunge a seguito degli 8 contagiati che il Barcellona avrebbe tenuto nascosto, di cui però non vi è ufficialità.

CORONAVIRUS SPAGNA, STATO DI EMERGENZA ESTESO FINO AL 20 GIUGNO

Secondo il Corriere dello Sport la ripresa della Liga non sarebbe comunque in discussione, ma è anche vero che sono molti gli interrogativi, che potrebbero tra l’altro essere estesi anche ad altri campionati: che cosa succederà se verrà trovato un positivo nel corso della stagione? Verrà isolata tutta la squadra o solo lui? Si potrebbe verificare un nuovo stop del campionato? Tutte domande a cui ora come ora è difficile rispondere, nel frattempo, il parlamento spagnolo ha ufficialmente esteso lo stato d’emergenza fino al 20 giugno, provvedimento approvato con 177 voti favorevoli, solo uno in più rispetto alla maggioranza necessaria. A votare in favore, i liberali di Ciudadanos e le forze regionali, mentre contrari, il partito Popolare e quello di estrema destra di Vox. Infine, da segnalare le novità in tema di frontiere, con la ministra del turismo, Reyes Maroto, che ha annunciato che dal prossimo 22 giugno verranno revocate le restrizioni riguardanti la Francia e il Portogallo, i cui cittadini potranno quindi entrare liberamente in Spagna senza fare alcuna quarantena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA