CORONAVIRUS, SUICIDA MINISTRO FINANZE DELL’ASSIA/ Germania, “disperato per lo stress”

- Fabio Belli

Coronavirus, suicida Ministro delle Finanze dell’Assia. Germania, “disperato per lo stress. Le preoccupazioni lo hanno schiacciato. Non vedeva più vie d’uscita”.

Ministro Finanze Assia  Schafer
Pubblicità

Thomas Schäfer, ministro delle finanze della regione dell’Assia in Germania, si è suicidato morendo all’età di 54 anni, gettandosi sotto un treno. L’episodio è stato confermato dal governatore del Land, Volker Bouffier, confermando che potrebbe trattarsi del primo suicidio politico legato all’emergenza coronavirus. Schäfer sarebbe stato schiacciato dallo stress per la situazione economica scaturita dall’emergenza causata dall’epidemia del covid-19, e il quotidiano Faz aveva citato una lettera d’addio lasciata dal Ministro suicida, in cui Schäfer non avrebbe mai parlato direttamente di coronavirus ma definito in maniera brutale “senza speranza” il futuro sociale ed economico del Land dell’Assia. Il quotidiano ha poi rimosso il dettaglio della lettera d’addio, ma sui social continuano a circolarne gli screenshot che hanno fatto discutere, con un politico che ha avuto una reazione così dura alle difficoltà dell’emergenza virus che ha lasciato sgomenta l’opinione pubblica.

Pubblicità

LASCIA UNA MOGLIE E DUE FIGLI

Thomas Schäfer ha lasciato una moglie e due figli e la sua vicenda sta provocando una forte onda di commozione in Germania, dove si teme in realtà che la crisi economica possa dare il via a una serie di drammatici suicidi. Il governatore dell’Assia, Volker Bouffier rivolto un commosso ricordo al suo Ministro delle finanze, sottolineando come Schäfer fosse impegnato “giorno e notte” con la crisi scatenata dall’epidemia da covi-19 anche in Germania e ha aggiunto che “dobbiamo partire dal presupposto che fosse molto preoccupato di riuscire a soddisfare le gigantesche aspettative della popolazione – soprattutto sul fronte degli aiuti finanziari. Devo partire dal presupposto che queste preoccupazioni lo abbiano schiacciato. Evidentemente non vedeva più vie d’uscita. Era disperato e ci ha lasciati“. L’ultimo discorso al parlamento dell’Assia di Schäfer risale solo a qualche giorno fa e aveva descritto l’epidemia da coronavirus come “la sfida del secolo“. Sfida che purtroppo l’ha provato psicologicamente fino al gesto più estremo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità