Coronavirus Ue e mondo/ Ultime notizie: 91 milioni di casi e 2 milioni di morti

- Carmine Massimo Balsamo

Ultime notizie emergenza coronavirus Ue e mondo: Usa primo Paese per numero di nuovi positivi giornalieri, poi Brasile e Gran Bretagna

coronavirus
Test coronavirus (LaPresse)

L’emergenza coronavirus sta colpendo duramente l’Ue e il mondo intero: l’ultimo aggiornamento della John Hopkins University riporta 91 milioni di contagiati e 2 milioni di morti. Numeri impressionanti, ai quali vanno aggiunti i dati dell’Oms sui casi delle ultime 24 ore: gli Usa si confermano il Paese con più nuovi casi positivi, oltre 248 mila persone. Subito dopo troviamo Brasile (oltre 62mila) e Regno Unito (oltre 54mila). L’Italia occupa il quinto posto con oltre 18 mila nuovi infettati.

Preoccupa la situazione della Germania, dove si registrano ancora numeri alti di morti per coronavirus: l’istituto Robert Koch ha reso note 891 nuove vittime e quasi 13 mila nuovi casi positivi. Netta la cancelliera Angela Merkel: «Abbiamo bisogno di misure dure per altre 8-10 settimane». Allarma l’influenza della variante Covid inglese: «Se non riusciamo a fermarla, entro Pasqua avremo un’incidenza del virus pari a 10 volte superiore rispetto a quella attuale», riporta la Bild.

CORONAVIRUS UE E MONDO: LE ULTIME NOTIZIE

In questi giorni i vari Paesi hanno disposto nuove misure restrittive per tentare di arginare la pandemia da coronavirus e arrivano importanti novità dalla Francia: secondo quanto riporta la stampa transalpina, l’Eliseo sta valutando l’ipotesi i anticipare il coprifuoco dalle 20 alle 18. Ricordiamo che questa misura è già attiva in 25 dipartimenti. Il premier Jean Castex ha escluso l’ipotesi lockdown nella giornata di ieri, ma la proposta resta sul tavolo in caso di rapida risalita dei contagi.

In cima alla classifica della campagna vaccinale, Israele deve fare i conti con numeri preoccupanti: nelle ultime 24 ore è stato annotato il record di 9.589 nuovi contagiati. Il dato dei decessi è di 3.704 vittime da inizio epidemia. Il Sudafrica ha annunciato la chiusura dei confini di terra, confermando la chiusura di parchi e spiagge, mentre in Malesia è scattato l’allarme: il re ha dichiarato lo stato di emergenza nazionale e la sospensione del parlamento fino al 1 agosto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA