Coronavirus UK: 37.837 morti, 269.127 casi/ Nuove misure igieniche sugli autobus

- Alessandro Nidi

Il Coronavirus in UK non può considerarsi archiviato, come del resto nelle altre parti del mondo, ma si stanno approntando nuovi strumenti per combatterlo

Johnson Coronavirus Uk case di riposo
Boris Johnson (Foto LaPresse)

Il Coronavirus in UK (o Regno Unito, se preferite) ha fatto fin qui registrare un bilancio indubbiamente meno “importante” rispetto alle cifre che compongono quello della pandemia negli USA, ma non per questo meno drammatico; sono infatti 269.127 i casi confermati dall’avvento del virus sino ad oggi, con 37.837 persone decedute dopo avere scoperto la propria positività al Covid-19. L’economia britannica, tuttavia, sta provando a ripartire e i pub con birrerie all’aperto saranno probabilmente tra i primi locali a riaprire quando le restrizioni saranno allentate: questo è quanto annunciato negli scorsi minuti da George Eustice, Segretario per l’Ambiente. Tuttavia, occorrerà avere pazienza, in quanto non sono previsti cambiamenti in tal senso almeno sino al mese di luglio: in quel periodo è previsto che i pub e i ristoranti che dispongono di dehors possano accogliere nuovamente i propri clienti, dopo il lungo stop osservato nell’arco di tutti questi mesi.

CORONAVIRUS UK: AUTOBUS LONDINESI PRONTI AD ACCOGLIERE PASSEGGERI IN SICUREZZA

“Transport for London”, agenzia di trasporti della capitale del Regno Unito, ha annunciato l’introduzione di una serie di nuove misure volte a ridurre al minimo il rischio Covid-19 per i conducenti. Un’analisi dell’University College ha suggerito che i miglioramenti in materia di sicurezza e igiene apportati da TfL hanno permesso di riattivare la salita degli utenti sugli autobus passando dalla porta d’ingresso. Esse comprendono l’aggiunta di uno strato di pellicola attorno allo spazio di guida e la sigillatura delle aree vuote intorno alla stessa, unitamente a un rigoroso regime di pulizia che vede cabine, corrimani e altre zone regolarmente toccate trattate con disinfettante antivirale di grado ospedaliero. Gli autobus a due piani potranno, entro la metà del mese di giugno, trasportare 20 passeggeri, mentre gli autobus a un piano potranno trasportare da sei a 10 utenti. Gli autisti avranno la facoltà di consentire il viaggio a un maggior numero di clienti se si trovano in famiglia o in gruppo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA