“CORPO DI UN BIMBO MURATO NELLA CHIESA”/ Placanica, lettera anonima a Chi l’ha visto?

- Dario D'Angelo

Lettera anonima a Chi l’ha visto?:”Il corpo di un bimbo murato nel sottotetto della chiesa di Placanica”. Tutto nasce da una confessione durante un funerale

bimbo murato placanica 2019 chi lha visto
Lettera anonima a Chi l'ha visto? :"Bimbo murato nella chiesa di Placanica"

Il cadavere di un bimbo murato sotto la cupola della chiesa dell’Addolorata a Placanica: è questo il terribile messaggio arrivato alla trasmissione Chi l’ha visto? di Rai Tre attraverso una lettera anonima. La trasmissione di Federica Sciarelli ha deciso allora di recarsi nel paesino in provincia di Reggio Calabria per andare a fondo in questa vicenda e vederci chiaro. Le prime persone intervistate dall’inviata del programma dicono di non sapere nulla di quanto scritto all’interno di una missiva che descrive minuziosamente il percorso da compiere all’interno della chiesa, a partire da dietro la sacrestia, per inerpicarsi in un cammino fatto di scale e sentieri tortuosi che soltanto un esperto conoscitore del luogo può essere in grado di descrivere con tale dovizia di particolari. Tutte le indicazioni riportate nella lettera, come si vedrà grazie alla collaborazione del parroco, si rivelano infatti corrette. Del bambino, però, almeno apparentemente nessuna traccia: che fine ha fatto? E soprattutto, chi era?

“CORPO DI UN BIMBO MURATO NELLA CHIESA”

Per rispondere a queste domande e per scoprire che fine ha fatto il corpicino che sarebbe stato murato sotto la cupola della chiesa di Placanica, in un caso che se confermato ricorderebbe tragicamente quello di Elisa Claps, data per scomparsa e trovata morta nel sottotetto della chiesa più importante di Potenza, bisogna ascoltare i racconti degli abitanti del posto. Pare infatti che il primo a parlare della presenza del corpicino di cui ha fatto cenno il piccolo gruppo di cittadini placanichesi che si è rivolto a Chi l’ha visto? si astato un operaio che negli anni Ottanta ha svolto dei lavori all’interno della chiesa. L’uomo avrebbe fatto questa rivelazione durante un funerale, ma la questione non sarebbe mai stata approfondita. L’operaio in questione, da quanto appreso, sarebbe morto? Ma possibile che nessuno dei suoi colleghi fosse insieme a lui durante quel ritrovamento o che non ne sia stato messo a conoscenza? Il primo sopralluogo di Chi l’ha visto? ha dato esito negativo, ma forse dopo questo servizio qualcuno potrebbe essere portato a parlare…



© RIPRODUZIONE RISERVATA