Cosa fare in caso di contatto con positivo covid?/ Quanto dura quarantena: le domande

- Davide Giancristofaro Alberti

Scopriamo cosa fare in caso di contatti con un positivo, come funziona la quarantena, cosa si intende per isolamento e non solo

coronavirus covid italia 7 lapresse1280 640x300
LaPresse

Sono tante le domande che gli italiani si stanno ponendo in merito all’epidemia di coronavirus, a cominciare dal come comportarsi nel caso in cui una persona a noi vicina è entrata in contatto con un positivo. Ha cercato di fare chiarezza IlSole24Ore, che ha risposto appunto ai vari dubbi dei nostri concittadini a cominciare dall’ultimo quesito. In questo caso, se sono un contatto di una persona entrata in contatto stretto con un caso di covid non dovrò fare assolutamente nulla, a meno che, il mio contatto, non diventi a sua volta positivo. In quest’ultima situazione bisognerà procedere così: in caso di asintomatici, bisogna rimanere in quarantena per 14 giorni, o al massimo per 10 giorni previo tampone negativo. Se invece fossi a mia volta sintomatico, sarà libero dopo un tampone negativo al 14esimo giorno di isolamento o al decimo. Qualora io sia un caso di covid, ma asintomatico, tornerò in “libertà” dopo 10 giorni di isolamento e un tampone negativo, se invece fossi sintomatico, dovrò fare 10 giorni di isolamento e altri tre senza sintomi.

COSA FARE IN CASO DI CONTATTO CON COVID? DOPO 21 GIORNI SI È LIBERI A MENO CHE…

Ci sono poi quei casi di positività di lunga data. Negli ultimi mesi, infatti, numerose persone sono rimaste in quarantena, chiuse in casa, anche dopo 40 giorni, in quanto il test continuava a non essere negativo. Cosa fare in quei casi? La nuova regola del Cts prevede che si possa tornare in comunità, in ogni caso, dopo 21 giorni di isolamento, previa l’autorizzazione sanitaria specifica. Ci sono alcune eccezioni comunque, come ad esempio gli immunodepressi che possono restare molto contagiosi a lungo, e che di fatto non posso tornare in libertà anche dopo il 21esimo giorno. Infine, per quanto riguarda la differenza fra isolamento e quarantena, IlSole24Ore cita la Circolare del ministero della Salute del 12 ottobre 2020. Per isolamento si intende la separazione delle persone infette dal resto della comunità. La quarantena è invece l’insieme di restrizioni dei movimenti di persone sane, per la durata del periodo di incubazione del virus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA