Covid, mortalità Usa 17 volte superiore Ue e Canada/ Ma Regno Unito è al primo posto

- Silvana Palazzo

Coronavirus, mortalità in Usa è 17 volte superiore a Unione europea e Canada, ma il Regno Unito resta al primo posto davanti a Perù e Cile. Eppure la Casa Bianca fa altre valutazioni…

Coronavirus americani lockdown
A New York durante l'emergenza coronavirus (LaPresse)

Il tasso di mortalità di Covid-19 negli Stati Uniti è decisamente superiore a quello che si registra in Canada e in Europa. Ogni giorno in Usa muoiono in media circa 3 persone per milione, secondo i dati raccolti da Our World Data. E questo vuol dire che la mortalità è 17 volte superiore a quella dell’Unione europea, che vanta una popolazione superiore: parliamo di 446 milioni di abitanti contro i 328 milioni degli Stati Uniti. Ma in Ue la mortalità è più bassa: qui si registra meno di una morte giornaliera per milione, quindi 0,18 in media. Invece in Canada, dove vivono 38 milioni di persone, c’è una media ancor più bassa: è pari infatti a 0,16. Invece il New York Times fa un confronto tenendo conto di una media di sette giorni. In questo caso negli Stati Uniti è di mille morti al giorno, in Canada di 6 morti al giorno, mentre il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie martedì ha spiegato che la media cumulativa di 14 morti su 100mila è pari a zero. Nonostante ciò, gli Stati Uniti non hanno comunque il più alto tasso di mortalità legato al coronavirus.

COVID, MORTALITÀ USA 17 VOLTE SUPERIORE A UE E CANADA

Tra le nazioni più colpite dalla pandemia di coronavirus, gli Stati Uniti sono al quarto posto per mortalità, con 45,24 morti ogni 100mila persone, secondo una analisi della Johns Hopkins University. Invece il Regno Unito è al primo posto con 68,95 morti ogni 100mila, seguito da Perù e Cile, rispettivamente con 57,58 e 49,05 morti ogni 100mila persone. Eppure la Casa Bianca continua a ribadire che in Usa c’è uno dei tassi di mortalità tra i più bassi dal mondo. Lo ha detto il 6 luglio l’addetta stampa Kayleigh McEnany a Fox News e il presidente Usa Donald Trump ha poi condiviso la stessa valutazione. E lo ha fatto anche il 19 luglio. Newsweek, che ha realizzato un’analisi sul tema, ha chiesto un commento alla Casa Bianca, ma fino al momento della pubblicazione non ha ricevuto risposta. Intanto ieri sono stati confermati 4,3 milioni di casi e quasi 150mila decessi, saliti poi a 4,46 casi e 152mila decessi che è il totale di oggi. Quindi, la media di sette giorni di nuove infezione è oltre 65mila al giorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA