Cristiana Ciacci/ “Mio padre Little Tony aveva il culto del Natale”

- Mirko Bompiani

Cristiana Ciacci, figlia di Little Tony, ospite a Storie Italiane: “Sono cresciuta con questo mito e per me Natale è qualcosa di speciale e di magico”

cristiana ciacci
(Storie Italiane)

Le feste natalizie e il rapporto con il padre Little Tony protagonisti dell’intervista rilasciata da Cristiana Ciacci a Storie Italiane. La figlia del celebre artista ha infatti parlato del ruolo ricoperto dal 25 dicembre nelle dinamiche familiari: «Mia madre partiva sempre, era hostess, e se non era di turno se li faceva dare: io in genere il Natale lo festeggiavo con papà. Lui aveva un culto del Natale, per lui era la festa più importante dell’anno: io sono cresciuta con questo mito e per me Natale è qualcosa di speciale e di magico».

Cristiana Ciacci si è poi soffermata sul rapporto che aveva con il padre Little Tony e sull’importanza del Natale: «Il Natale era uno dei pochi momenti in cui stavo veramente con mio padre. Io scrivevo due lettere l’anno a mio padre, una al suo compleanno e una a Natale, dove gli raccontavo tutto: era per me un momento importante di apertura». Di queste lettere Cristiana Ciacci aveva parlato a lungo nella recente intervista rilasciata a Oggi è un altro giorno: «Abbiamo avuto sempre problemi a parlare con le parole, l’unico modo per comunicare era scrivergli delle lettere, cinque-sei pagine piene di emozioni: io piangevo mentre le scrivevo, lui piangeva mentre le leggeva. E non ne riparlavamo di quello che scrivevo, ma così sapevo di riuscire a comunicargli quello che volevo».

 







© RIPRODUZIONE RISERVATA