Cristiano Ronaldo offerto a Inter e Milan a inizio estate/ “Ingaggio troppo alto”

- Josephine Carinci

Cristiano Ronaldo sarebbe stato offerto a Inter e Milan a inizio estate ma i due club avrebbero rifiutato perché l’ingaggio è troppo alto

Cristiano Ronaldo Portogallo
Probabili formazioni Portogallo Spagna, Nations League (Foto: Lapresse)

Dopo un solo anno dal ritorno in Premier League, Cristiano Ronaldo avrebbe intenzione di cambiare aria. Non è infatti esploso l’amore in questa seconda avventura tra il portoghese e il Manchester United, tanto da portare Jorge Mendes a cercare una nuova sistemazione per l’attaccante. Secondo quanto riporta il giornalista Tancredi Palmeri, nelle scorse settimane CR7 è stato un’opportunità di mercato sia per l’Inter sia per il Milan.

Tra fine giugno e inizio luglio, i due club milanesi avrebbero ricevuto una chiamata di Jorge Mendes. L’agente del portoghese avrebbe chiamato le due società per tastare il terreno e capire se ci fossero i margini per riportare il portoghese in Italia, dove ha giocato tre anni nella Juve. Inter e Milan, come spiega il Corriere dello Sport, erano due destinazioni gradite al giocatore sia per la località, sia perché gli avrebbero garantito la possibilità di disputare la Champions, cosa che invece a Manchester non succederà.

Cristiano Ronaldo offerto alle milanesi: la risposta dei due club

Il tentativo di Jorge Mendes di portare nuovamente Ronaldo in Italia è però stato nullo. Le due società, infatti, non hanno accettato la proposta dell’agente a causa dell’ingaggio da 24 milioni. Proprio tale è la cifra che CR7 ha percepito nel 2021-22 allo United. Nessun Decreto Crescita avrebbe potuto agevolare Inter e Milan: essendo andato via nell’agosto scorso e non avendo conservato in Italia la residenza, CR7 sarebbe rientrato in Serie A senza poter sfruttare i benefici.

Per pagarlo, spiega il Corriere dello Sport, sarebbero serviti 45 milioni lordi. Troppi per le due società che dunque hanno rifiutato la proposta di Jorge Mendes. Ora l’attaccante punterebbe allo Sporting Lisbona, dove è cresciuto. La squadra portoghese giocherà la prossima Champions League e dunque sarebbe la destinazione ideale per CR7, che vuole tornare a giocare la competizione. Per quanto riguarda lo stipendio, però, serve un aiuto dello United, che invece non vorrebbe farlo partire.







© RIPRODUZIONE RISERVATA