SCIOPERO AEREI E TRENI/ 23 ottobre 2009 “effetto Matteoli”: orari poco ridotti, ecco quando sciopereranno le linee

- La Redazione

Limitate, rispetto a quanto minacciato, le fasce orarie in cui verrà praticato lo sciopero dei trasporti aeroportuali e ferroviari. Motivo: l’ordinanza del ministro Matteoli

Pubblicità

«Se Atene piange Sparta non ride», diceva un tale. Allo stesso modo, parlando di un venerdì nero è difficile capire se ci si riferisce alle aziende dei trasporti o ai sindacati che hanno incrociato le braccia organizzando lo sciopero. Già, perché dopo l’annuncio di Cobas, Rdb e Sdl, di fermare i lavori con uno sciopero generale per ottenere il blocco dei licenziamenti e il ritiro della riforma Brunetta sulla pubblica amministrazione, i risultati della protesta non sembrano, almeno finora, essere stati significativi. A complicare la vita ai manifestanti ha contribuito l’ordinanza del ministro delle infrastrutture e trasporti Altero Matteoli che ha di fatto limitato a sole quattro ore gli scioperi dei trasporti nazionali.

:

Per quel che riguarda i voli nazionali e internazionali lo sciopero inciderà per sole quattro ore nell’arco della giornata. Ovvero dalle alle . Inutili sono state le proteste dei manifestanti a fronte dei fruitori dei velivoli che potranno così utilizzare i voli con limitati disagi

 

:

Pubblicità

Stessa cosa dicasi per il trasporto su rotaia. Anche in questo caso il ministro ha fatto sentire la sua voce. Lo stop infatti degli addetti agli impianti fissi e agli uffici è sì previsto per l’intera giornata odierna, ma il personale addetto alla circolazione dei treni sarà anch’esso limitato a un fermo di quattro ore. In questo caso l’orario è dalle alle . Attenzione però: Ferrovie dello Stato ha fatto sapere che, comunque, i treni circoleranno regolarmente e verranno rispettate le fasce orarie protette.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori