TRENI/ Nuovo orario per i pendolari della Lombardia. Ecco in sintesi le principali modifiche

- La Redazione

Con il cambio orario di dicembre 2009, prosegue l’intervento di potenziamento e sviluppo dei servizi ferroviari previsti dagli accordi Trenitalia/LeNORD

Binari_R375
Foto Imagoeconomica

Con il cambio orario di dicembre 2009, prosegue l’intervento di potenziamento e sviluppo dei servizi ferroviari previsti dagli accordi Trenitalia/LeNORD. Importanti novità per lo sviluppo del servizio ferroviario della nostra regione sono state presentate ieri.

Ci saranno quindi 176 nuove corse da dicembre, che si aggiungono alle 43 attivate a settembre e alle 30 attivate a ottobre. In complesso si tratta quindi di 249 nuove corse, di cui 56 a cura di LeNORD e 193 a cura di Trenitalia. Ci sarà poi l’attivazione del servizio in 4 nuove stazioni (Pozzuolo, Albairate, Cesano B, Levata), che si aggiunge alla nuova stazione di Ferno attivata a ottobre. Infine 2 nuove tratte servite dalle linee S (Milano-Treviglio e Milano-Lodi) e 2 nuove linee suburbane (S8 e S11).

Vediamo in sintesi cosa cambia linea per linea

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO

Quadrante Est

 

Milano-Treviglio: linea S5-S6 provenienti da Varese e Novara vengono prolungate fino a Treviglio: 96 nuove corse, dalle 6 del mattino fino a mezzanotte, in modo da garantire un treno ogni 15’ nella punta, ogni 30’ tutto il giorno, offrendo un servizio continuo verso il Passante. Le stazioni di Lambrate, Centrale o Greco diventano raggiungibili con cambio a Pioltello o Garibaldi.

Milano-Bergamo: 6 nuove corsee velocizzazione dei servizi, in modo da offrire una corsa ogni 30’ nella punta, ogni 60’ tutto il giorno, per un totale di 52 treni che dalle 5.30 alle 23.30 collegano i 2 capoluoghi in soli 39 minuti. La fermata Treviglio Ovest, vede specializzare la propria funzione nei collegamenti da/verso Bergamo (50 corse/giorno) mentre viene potenziata la relazione da Treviglio Centrale per Milano che vede passare le corse da 22 a 36 (10 nella fascia di punta del mattino).

Milano-Brescia: le stazioni della tratta Treviglio-Brescia possono contare complessivamente su 62 treni veloci nella tratta Milano-Treviglio, grazie alla velocizzazione dei regionali Brescia-Milano: grazie all’eliminazione delle fermate nella tratta suburbana tra Milano Lambrate e Treviglio, 32 treni al giorno guadagnano 13 minuti nella percorrenza Milano Lambrate-Treviglio.

Bergamo-Treviglio: 18 nuove corse (si aggiungono alle 16 attivate a settembre) che effettuano tutte le nuove fermate di Arcene, Levate e Stezzano, in modo da offrire una corsa ogni 30’ nella punta e ogni 60’ tutto il giorno; a Treviglio corrispondenza con i treni provenienti da Brescia, Cremona e linee suburbane.

Treviglio-Cremona: conferma delle 18 coppie di corse (tra cui 4 dirette su Milano), in modo da offrire una corsa ogni 60’ tutto il giorno e ogni 30’ nella punta e ripristinando il collegamento su Bergamo tutto il giorno; a Treviglio inoltre corrispondenza con i treni veloci provenienti da Milano e Brescia e linee suburbane.

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO

Quadrante Nord

Milano-Como-Chiasso: avvio del servizio S11 Milano-Como-Chiasso, introduzione di 6 nuove corse a tariffa regionale (3 dirette e 3 con fermate in tutte le stazioni) e 2 treni attestati a Milano Centrale, oltre alla conferma delle 2 nuove corse attivate a settembre. Questi interventi ovviano in parte ai disagi creati dalla soppressione dei servizi internazionali Cisalpino Milano-Zurigo (che non dipendono da Regione Lombardia in quanto di lunga percorrenza), di cui Regione Lombardia si è fatta comunque carico dando una prima risposta per servire il territorio comasco. Per motivazioni legate alla attuale disponibilità di materiale rotabile e alla perdita delle tracce orarie rimangono non sostituiti i treni in arrivo a Milano C.le alle 7.50 e in partenza da Milano C.le alle 8.

Milano-Seregno: potenziamento della linea S9 con 6 nuove corse (2 delle quali già introdotte dal mese di settembre) in modo da offrire una corsa ogni 30’ tutto il giorno, dalle 6 fino alle 20.30; considerando anche i servizi S11 le stazioni di Lissone, Desio e Seregno possono così contare su un treno ogni 15 minuti dalle 6 alle 10 e dalle 16.30 alle 20.30.

Milano-Lecco, via Carnate: avvio del servizio S8 per le stazioni della tratta Lecco-Milano: conferma delle nuove 8 corse attivate nel mese di settembre (le corse giornaliere con fermate in tutte le stazioni oggi sono 54) e introduzione di ulteriori 6 a partire dalla primavera 2010.

Como-Lecco: Conferma delle 2 nuove corse introdotte nel mese di settembre (corsa in arrivo a Como intorno alle 8 e corsa di ritorno).

Milano-Besana-Lecco: Conferma delle 2 nuove corse introdotte nel mese di settembre (corsa da Monza in arrivo a Besana intorno alle 8 per consentire gli ingressi degli studenti e corsa di ritorno)

Milano-Sondrio-Tirano: Perfezionamento treni e bus studenti Valtellina e trasformazione in treni di 2 corse bus Colico-Chiavenna e conferma di una coppia di treni diretti Milano C.le-Lecco-Tirano nelle giornate festive (introdotte nel mese di settembre).

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO

Quadrante Ovest

S5 Varese-Mi Passante-Pioltello: prolungamento di tutte le corse (74) da Pioltello fino a Treviglio, servendo tutte le stazioni della tratta Milano-Treviglio.

S6 Novara-Mi Rogoredo: prolungamento delle corse delle ore di punta (22) verso Pioltello/Treviglio, spostando il capolinea da Milano Rogoredo; la destinazione Rogoredo è raggiungibile cambiando treno a P.ta Vittoria. Contestuale incremento del servizio per Pregnana Milanese, che raddoppia il numero di treni che effettuano servizio (da 30 a 58).

Busto Arsizio FS-Malpensa: conferma del servizio di collegamento tra Busto Arsizio FS e l’aeroporto di Malpensa, attraverso la connessione della rete RFI a quella delle Ferrovienord a Busto Arsizio, che prevede 28 corse al giorno, in corrispondenza dei treni da /per Varese e Milano, così da garantire un treno ogni ora per direzione.

Varese-Pto Ceresio: effettuazione di tutti i servizi con bus, per consentire i lavori di realizzazione della nuova ferrovia Mendrisio-Varese. Percorsi dei bus sostitutivi e orari delle corse sono state definiti in accordo con le amministrazioni locali del territorio in diversi incontri organizzati da Regione Lombardia. Corse accessibili con biglietti ferroviari, ogni 30 minuti nelle ore di punta e ogni 60 minuti nel resto della giornata, in corrispondenza a Varese con i treni veloci da/per Milano. Benché non sia di competenza di Regione Lombardia, si sta verificando il nuovo assetto dei servizi AV e interregionali – non ancora ufficializzati da Trenitalia – poiché potrebbero comportare possibili criticità per i collegamenti con il territorio piemontese e per la fermata Gallarate dei treni Cisalpino. Regione Lombardia sta lavorando per individuare soluzioni che possano garantire un livello di servizio adeguato.

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO

Quadrante Sud

Saronno-Lodi: prolungamento della linea S1 da Saronno fino a Lodi. Attraverso il Passante viene così istituito un collegamento diretto tra le due città, per complessive 32 corse al giorno, dalle 9 alle 17. Avvio progressivo del servizio nelle ore di punta dal 2010, con il perfezionamento degli accordi con la Regione Emilia Romagna e ultimazione lavori infrastrutturali.

Milano-Piacenza/Mantova: conferma della struttura di offerta per Cremona/Mantova e velocizzazione dei servizi per Piacenza, con l’introduzione dei servizi S1 tra Milano e Lodi. L’assetto delle fermate per Casale e Codogno è ancora in via di definizione, conseguentemente al nuovo assetto dei servizi di collegamento con il territorio emiliano che dipendono dalla Regione Emilia-Romagna.
Pendolino Stradivari: Verrà attivato il servizio autobus ESLink che da Cremona permetterà di raggiungere Bologna. Il servizio ESLink è già attivo su tratte come Ravenna-Bologna o Siena-Firenze.
Da dicembre saranno inoltre fruibili altre relazioni su ferro, con cambio servizio a Piacenza o Milano, che permetteranno di raggiungere Roma in minor tempo rispetto ad oggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori