DELITTO MEREDITH/ L’arringa dell’avv. Giulia Bongiorno: “siate all’altezza delle vostre funzioni”

- La Redazione

Caso Meredith: è il momento della difesa di Raffaele, imputato per l’omicidio di Meredith. L’avvocato Giulia Bongiorno ha tenuto un’arringa forte e decisa: la ricostruzione accusatoria sarebbe incompiuta, mancherebbe il movente, non sarebbe provata la conoscenza tra il giovane e Guede

Bongiorno_R375

Caso Meredith: è il momento della difesa di Raffaele, imputato per l’omicidio di Meredith.
L’avvocato Giulia Bongiorno tiene un’arringa forte e decisa: la ricostruzione accusatoria sarebbe incompiuta, mancherebbe il movente, non sarebbe provata la conoscenza tra il giovane e Guede. Da ultimo, Raffaele sarebbe stato incastrato sulla scena del delitto dall’impronta di scarpa che invece era di Guede. “Come farete a dichiarare attendibili persone che dicono… poteva succedergli di peggio. Attenzione bisogna stare all’altezza, all’altezza delle proprie funzioni”, la parola all’accusa…

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori