SCI/ Impianti aperti in Valle d’Aosta, Adamello e Tonale e Dolomiti per il ponte dell’Immacolata

- La Redazione

Si apre la stagione dello sci in occasione della festa ambrosiana: tutte le informazioni sulle località dello sci più ricercate, Monterosaski, Cervinia, La Thuile, Courmayer, Bormio, Adamello, Madonna di Campiglio, Sellaronda, Sestriere

Sciatore_MontagnaR375

Si apre la stagione sciistica per il ponte dell’Immacolata, festa ambrosiana che vedrà molti milanesi in movimento verso le cime spruzzate di neve, lungamente desiderata in questo autunno con caldo da record.

Impianti da sci nelle Alpi bergamasche e bresciane – La zona più facile da raggiungere per chi non vuole allontanarsi da Milano è quella delle Orobie Bergamasche: impianti aperti a Foppolo, Carona, Piazza Torre in Val Brembana, così come a Colere, Schilpario, Valbondione o Castione della Presolana in Valle Seriana. Questo è il paradiso degli scialpinisti, che possono scegliere tra numerosi itinerari di diverse difficoltà. Molti gli eventi collaterali allo sport: mercatini già questo weekend al Borgo di Ornica (info 0345.82235) o a Cornalba, 392.2169939, la golosa rassegna gastronomica Sapori & Cultura: cibi e cultura del territorio, info 035.235873; turismo.provincia.bergamo.it.
Sconfinando un po’ si arriva in Valle Camonica, in territorio bresciano, un lungo tratto di regione al cospetto dell’Adamello apprezzato anche dai turisti meno spericolati. Si arriva alla bellissima Ponte di Legno col suo laghetto ghiacciato dove praticare il pattinaggio, vedere in adamelloski.com. C’è poi lo spettacolo del Passo del Tonale, area di grande interesse ambientale, tra la Presanella e il Parco dello Stelvio, oltre il quale si giunge fino in Trentino, nel comprensorio di Madonna di Campiglio e del Parco Adamello-Brenta altrettanto ricco magia.

Impianti da sci in Valtellina – In Valtellina la stagione dello sci è già avviata. Il Piccolo Tibet, così è chiamato quest’angolo di Lombardia, offre skipass gratuito fino al giorno di Natale per chi prenota un soggiorno e accoglie i visitatori con la novità di Acqua Granda, immensa struttura pubblica con piscine, zona fitness, area benessere e beauty farm. Fino al 6 dicembre ospita inoltre la XIV edizione di Art in Ice, esposizione di sculture su neve allestita all’aperto, artinice.org. Indetto anche il concorso Welcome Chirstmas, vinci una casa a Livigno, con estrazione di dieci soggiorni per l’estate 2010, natale.livigno.eu. Anche l’offerta invernale di Bormio è a tutto campo. Dalle sue Terme aperte fino alle 21 (mercoledì e venerdì fino alle 22.30), termedibormio.it; alla scuola di sci Alta Valtellina con maestri specializzati anche nello snowboard, bormioskischool.com, fino alle lunghe piste di discesa, a quella da fondo e all’avveniristico palazzo del ghiaccio dove è possibile praticare l’hockey e il curling.

 

Impianti da sci Valle d’Aosta – Con le sue quattro vette oltre i quattromila metri, Monte Rosa, Cervino, Gran Paradiso e Monte Bianco, non possiamo dimenticare di menzionare la vicina Valle d’Aosta: vanta 24 stazioni sciistiche servite da ben 170 impianti a fune per 900 chilometri di piste, skivallee.it, e gli amanti della natura che rifuggono la folla in coda allo skilift troveranno alcuni dei migliori itinerari di sci alpinismo e free ride da percorrere da soli o con una guida esperta. Si scia a Courmayeur, Pila, Cervinia, La Thuile, Cogne, Saint-Barthélemy, e Monterosa Ski. Il sole e il ben tempo accompagneranno il ponte dell’Immacolata. L’imbiancata di qualche giorno fa è però stata salvifica e ha permesso alle stazioni sciistiche di aprire i battenti, dando il via alla stagione sciistica. A La Thuile sarà possibile sciare su cinque piste, quelle di Chaz Dura, Terre Noires, Promenade e Boulevard. La scarsa neve non ha permesso di aprire tutti gli impianti aperti per metà. Il giornaliero, per questo motivo, è ridotto e viene a costare 17 euro e 50, circa la metà del prezzo pieno. Aperti gli impianti anche a Courmayeur grazie all’apertura dello Chécruit, domenica aprirà anche la funivia Courmayeur, mentre quella della Val Veny rimane ancora chiusa. Parte anche il fondo con un anello di 7 chilometri in Val Ferret. In funzione da questa mattina anche la telecabina di Aosta. La stagione bianca parte anche a Pila con l’apertura della seggivia Leissé, la funivia Gorraz Grand Grimod, la seggiovia Grimod e Liason. Spazio anche ai più piccoli con il trasportatore Baby Gorraz. I giornalieri (e il mezo giornaliero) saranno scontati del 50 per cento. La prima a dare il via alle danze è stata Cervinia, dove si scia dal 31 ottobre. Per il ponte Immacolata saranno aperti anche i collegamenti con Zermatt e Valtournenche. In funzione le seggiovie Plan Maison, Fornet, Crétaz e Plan Torrette. Aperta anche la sciovia Baby La Vieille. Domani, sabato 5 dicembre, inizia la stagione anche  nel comprensorio del Monterosa Ski e si potrà sciare a Champoluc, Gressoney-la-Trinité, Alagna e Antagnod. Le nevicate dei giorni scorsi hanno regalato 40 centimetri di neve anche a Cogne, 3,5 sono i chilometri di pista già pronti nel prato di Sant’Orso, 5 a Valnontey e 5 a Lillaz più lo Snow Park, ma solo la parte sciabile. Fondo anche Nus Saint-Barthelémy con 20 chilometri di pista sull’anello del Gran Tor.

 

Impianti da sci Dolomiti – Finalmente la neve e apre più della metà degli impianti del Dolomiti Superski, dove da oggi funzionano 280 impianti e piste, compreso il Sellaronda in entrambi i sensi a partire da sabato.
Sulle varie vallate coperte dal Dolomiti Superski sono scese abbondanti nevicate dei giorni scorsi,  dai 30 ai 100 cm di neve fresca, che hanno permesso l’apertura di molti impianti di risalita e un numero di piste soddisfacente (280 su 450) e tutte le 12 località per un Ponte dell’Immacolata di grande sci. Il comprensorio figura al 4° posto della classifica delle località montane dove è più conveniente comprare casa in rapporto ai km di piste. Al primo posto si conferma il comprensorio della Via Lattea con località da Salbertrand a Sestriere che dispongono di 400 km di piste sci ai piedi a fronte di prezzi medi per l’acquisto di un appartamento di 70 mq rispettivamente pari a 140mila e 280mila euro. Per il carosello Skirama apertura fissata per domani invece sull’ Altopiano della Paganella, sede di allenamento di Bode Miller e della nazionale sci Usa, così come a Pejo. A Folgaria – Lavarone sono agibili i 76 km di piste servite da 35 impianti. Nel circuito Dolomiti Superski, in Val di Fassa, oggi aprono tutti gli impianti, mentre in Val di Fiemme si inizia oggi a Pampeago e sul Cermis e domani sul Lusia. Anche il circuito Sellaronda sarà aperto in entrambi i sensi da domani. Ottimo l’innevamento anche a San Martino di Castrozza – Passo Rolle, dove peraltro si scia dal 28 novembre sulle due piste Castellazzo e nel centro fondo di Passo Cereda, mentre da domani sarà usufruibile gran parte di 60 km di piste del comprensorio. Da domani si scierà infine anche sul Monte Bondone. Dal week-end del 4-6 dicembre sarà possibile sciare nelle aree di Ski Civetta (Alleghe, Selva di Cadore e Zoldo) Falcade-Passo San Pellegrino e Arabba-Marmolada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori