SARAH SCAZZI/ Gli amici trattenuti in caserma per ore. Anche Ivano, il ragazzo per il quale si era presa una cotta

Gli amici di Sarah Scazzi sono stati ascoltati per ore dagli inquirenti, nella caserma dei carabinieri di Taranto    

01.10.2010 - La Redazione
sarascazzi_R375

Gli amici di Sarah Scazzi sono stati ascoltati per ore dagli inquirenti, nella caserma dei carabinieri di Taranto

Gli amici di Sarah Scazzi e la cugina Sabrina sono stati trattenuti, ieri, diverse ore nella caserma del comando provinciale dei carabinieri di Taranto. Gli amici, tutti maggiorenni, sono stati ascoltati nella speranza che emergesse qualunque elemento potesse fornire un aiuto alle indagini. Tra di loro, anche Ivano, il giovane di cui Sarah si sarebbe preso una cotta e che Sabrina avrebbe tentato invano di rintracciare il giorno della scomparsa di Sarah.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Ivano era stato ascoltato diverse ore già dalle prime fasi delle indagini. Il suo cellulare era stato acquisito dagli inquirenti. Anche la cugina Sabrina è stata ascoltata per ore. Convocata alle 9 di mattina, è rimasta fino a tarda notte.

 

 

Leggi anche: TERREMOTO MARCHE/ Scossa di magnitudo 2,2, in provincia di Ancona, al largo delle Costa marchigiana

Leggi anche: MAURIZIO BELPIETRO/ Video, il direttore di Libero racconta il tentato attacco di questa notte



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori