SARAH SCAZZI/ Buona Domenica, le cugine: ci ritengono complici, ma non sapevamo nulla. Intano, arrivano mail minatorie

- La Redazione

Sabrina e Valentina rivelano che la gente del paese le considera compici del padre, Michele Misseri   

sarascazzi_R375

Sabrina e Valentina rivelano che la gente del paese le considera compici del padre, Michele Misseri 

Sospetti e veleni si stanno rigettando anche sulle figlie di Michele Misseri, l’uomo che il 26 agosto a ucciso Sarah Scazzi, sua nipote: «Ci hanno consigliato di non uscire, per questo non siamo andate ai funerali: tutti dicono che noi siamo complici», ha rivelato Sabrina, una delle due cugine di Sarah, in diretta su Buona domenica, su Canale 5. «E’ un po’ assurdo che Sarah sia scesa in garage per andare a salutare mio padre, lo avrebbe fatto se fosse stato davanti al portone ma non sarebbe scesa per andarlo a trovare»m ha dichiarato. E ha aggiunto: «Mio padre ci ha preso in giro per 42 giorni, forse qualcosina di quello che lui dice non è vero. Sarah non credo sarebbe entrata in garage di sua spontanea volontà». Sabrina, poi, ha raccontato di aver più volte chiesto al padre se avesse visto la giovane. Lui avrebbe sempre negato. Non solo: «Mio padre – ha detto Sabrina – si stava preoccupando anche lui, si chiedeva che potesse essere successo».

LE MAIL DI MINACCE PER LE CUGINE A BUONA DOMENICA – CLICCA >> QUI SOTTO

Nel corso della trasmissione, Barbara D’Urso ha rivelato che nella redazione di Buona Domenica sono arrivate delle mail di minacce indirizzate alle due cugine. La disperazione delle due ha reso necessario uno stacco pubblicitario. Alla ripresa, Valentina, spiega: «Non avremmo mai nascosto una simile verità» e «vedo strano che lui abbia ammesso di averci provato un’altra volta con Sarah, perché lei non ci ha mai detto nulla e non l’ha neanche scritto sui diari». In effetti, qualcosa, tuttora al vaglio degli inquirenti, non torna: «Non so se credere a papà – ha detto Valentina – Sarah veniva volentieri a casa, anche senza avvisare. Può darsi che Sarah non abbia capito il gesto, lo abbia interpretato come un gesto affettuoso, d’altra parte lei non è mai rimasta sola in casa con mio padre»

 

Leggi anche: SARAH SCAZZI/ Video – Un filmato mostra Sarah assieme allo zio Misseri, al matrimonio della cugina Valentina

 

Leggi anche: SARAH SCAZZI/ Il Giornale, Doninelli: La violenza su Sarah? Ci hanno insegnato che istinto e desiderio coincidono



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori