CAGLIARI/ Gli immigrati in rivolta obbligano a chiudere l’aeroporto cittadino

- La Redazione

Un rivolta degli immigrati del Cpa di Elmas ha obbligato a chiudere lo scalo aereo cittadino    

aereoalitaliaR400

Un rivolta degli immigrati del Cpa di Elmas ha obbligato a chiudere lo scalo aereo cittadino

Nel Centro di prima accoglienza di Elmas, vicino a Cagliari, una rivolta scoppiata tra gli immigrati ha obbligato a chiudere lo scalo vicino dell’aeroporto civile Mario Mameli dalle 15 alle 22. Si tratta della terza sommossa nell’arco di undici giorni. Un centinaio circa di immigrati ha infatti preso possesso e messo a soqquadro la pista.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

A sedare la sommosso e ad evitare che gli stranieri raggiungessero gli aerei e i passeggeri è stata la Polaria. Dopo avere ripreso tutti gli stranieri hanno ripreso possesso dell’aeroporto. Le altre rivolte erano scoppiate il primo ottobre e il 15 dello stesso mese. Alla base, pare il tentativo di bloccare il trasferimento di alcuni stranieri in un altro centri.

Leggi anche: BERLUSCONI/ Operato alla mano sinistra per una forte infiammazione dei tendini

 

Leggi anche: EDITORIA/ Via libera al decreto sulle tariffe postali agevolate per l’editoria 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori