ANTONIO CORTESE/ Arrestato l’uomo che ha attentato contro la Procura. E’ affiliato ai Lo giudice

- La Redazione

E’ stato arrestato Antonio Cortese, responsabile degli attentati contro la magistratura

volante_polizia_R400_4ott10
Immagine d'archivio

E’ stato arrestato Antonio Cortese, responsabile degli attentati contro la magistratura

Antonio Cortese, di 48 anni, è stato è stato arrestato dalla polizia di Reggio Calabria per gli attentati dinamitardi realizzati il 3 gennaio e il 26 agosto contro la Procura generale e contro l’abitazione del procuratore generale Di Landro. E’ stato anche l’autore del posizionamento del bazooka, il 5 ottobre, davanti agli uffici della Dda. L’uomo è affiliato alla cosca Lo Giudice e, secondo alcune fonti, sarebbe stato filmato tra l’Italia e la Slovenia.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

 

Era stato il boss Antonio Lo Giudice, negli scorsi giorni, a dichiararsi responsabile dell’esplosione delle bombe. Il boss ha iniziato a collaborare con la giustizia e sarebbe stato lui a fare il nome di Cortese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori