MASSIMO CIANCIMINO/ Il figlio dell’ex sindaco di Palermo è indagato per concorso in associazione mafiosa

- La Redazione

Massimo Ciancimino, figlio dell’ex sindaco di Palermo condannato per mafia, è indacato per concorso in associazione mafiosa.

giustizia-martellettoR400
Fotolia

Massimo Ciancimino, figlio dell’ex sindaco di Palermo condannato per mafia, è indacato per concorso in associazione mafiosa.

Massimo Ciancimino è indagato per concorso in associazione mafiosa. Il figlio dell’ex sindaco di Palermo condannato per mafia e morto nel 2002 è accusato di aver fato da tramite tra suo padre e il boss Provenzano e altri boss. Ironia della sorte, le prove a suo carico consisterebbero nelle sue stesse dichiarazioni e dei documenti – fogli scritti a mano e a macchina – da lui portati in Procura dal 2008 ad oggi.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

 
Ciancimino Jr. in particolare, aveva rivelato di aver portato al padre detenuto in carcere pizzini provenienti da Provenzano e di contenere in una cassaforte in casa lettere e documenti del padre. «Ho piena fiducia nei magistrati. E’ giusto che facciano luce sul ruolo che ho avuto in certe vicende. Non faccio parte di quelli che gridano al complotto: i pm lavorino serenamente, io sono tranquillo e dimostrerò che, dai primi contatti con i carabinieri fino ad oggi, ho sempre contrastato la mafia», aveva dichiarato Massimo Ciancimino alla notifica dell’avviso d garanzia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori