CLAUDIA RACCIATTI/ Si suicida in caserma, la carabiniere è una ex-Miss Abruzzo

- La Redazione

L’hanno trovata morta in serata, Claudia Racciatti, Ex-Miss Abruzzo Rocchetta 1999 e finalista a Miss Italia si è uccisa

carabinieriR400
Immagine d'archivio

L’hanno trovata morta in serata, Claudia Racciatti, Ex-Miss Abruzzo Rocchetta 1999 e finalista a Miss Italia lo stesso anno si è sparata un colpo di pistola mentre, stando a quanto riportano le agenzie di stampa, era nel suo ufficio nella caserma Carlo Alberto Dalla Chiesa di Viale Giulio Cesare, dove prestava servizio alla scuola allievi dell’Arma dei Carabinieri.

Bella, anzi, bellissima lo è sempre stata, e lo è rimasta anche dopo l’arruolamento (aveva prestato infatti il volto per una campagna dell’Arma) e nessuno riesce a spiegarsi in questo momento le ragioni di un gesto che al momento resta senza spiegazione. Secondo quanto riportato in via ufficiosa da Repubblica.it, invece, circolano alcune indiscrezioni e ipotesi sul motivo che avrebbe spinto la Racciatti a premere il grilletto.

 

La tenente – scrive Repubblica.it – forse temeva forse di subire un’azione disciplinare. Questa sarebbe almeno una delle ipotesi sul movente che l’avrebbe spinta al suicidio. Sembrerebbe, infatti, secondo quanto scrive il quotidiano del gruppo l’Espresso, che l’ufficiale fosse stata accusata da alcuni commilitoni della sottrazione di beni personali.

 

La Racciatti, 29 anni, aveva frequentato il corso da allievo ufficiale nel 2003, giungendo all’ottavo posto. Dopo l’arruolamento aveva prestato il volto a una campagna promozionale dell’Arma. Claudia era una figlia di Domenico Racciatti, comandante della stazione di Vasto del Corpo Forestale dello Stato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori