SCIOPERI/ A ottobre problemi per i trasporti e la scuola. Ondata di scioperi

- La Redazione

Molte le agitazioni previste nel mese di ottobre: scioperi dei trasporti e della scuola

Sciopero_TreniR375

Un ottobre caldo. Diverse le agitazioni che colpiranno la società durante il mese. Disagi nei trasporti e nella scuola. Lo sciopero dei mezzi e dei treni, infatti, che era stato revocato il primo ottobre, adesso è stato confermato per giovedì 21 e venerdì 22. La vertenza è sulla definizione e firma del nuovo CCNL della mobilità.

I treni si fermeranno dalle 21 del 21 ottobre alle 21 del 22. Bus, metro e tram si fermeranno per tutto il 22 rispettando però le fasce di garanzia. Aerei a terra giovedì 14 e lunedì 25 ottobre. Il 14 si fermano i lavoratori di Meridiana Fly. I lavoratori aderenti a Rsa Fit Cisl, Uiltrasporti e Anpac si fermeranno per due ore (dalle 10 alle 12); quelli aderenti a Rsa Filt Cgil (personale navigante di cabina esclusi voli da e per Torino), Rsa Fit Cisl, Uiltrasporti, Anpav per quattro ore (dalle 10 alle 14 esclusi i voli).

Fermi i piloti dell’Up dalle 10 alle 14 (esclusi i voli da e per Torino Caselle) e con le stesse modalità i lavoratori aderenti a Usb e Sdl. I voli di Alitalia Cai-Air One, invece, non partiranno lunedì 25 (dalle 00.00 alle 24) per la mobilitazione indetta dai piloti e assistenti di volo di Alitalia Cai-AirOne aderenti a Filt Cgil, Ipa, Avia.

Scuola: l’8 ottobre sciopero dei lavoratori del Comparto Scuola aderenti a Unicobas, Usi Ait Scuola e Flc Cgil. Il 13 ottobre fermo il personale co.co.co assimilato ata del Ministero dell’Istruzione aderente a Felsa Cisl, Nidil Cgil, e Uil Cpo per l’intera giornata; il 15 ottobre stop per i lavoratori del comparto scuola del Ministero aderenti ai Cobas. Venerdì 8 è prevista la mobilitazione dei lavoratori dell’Università aderenti a Flc Cgil. L’8 ottobre, infine, incroceranno le braccia anche i lavoratori degli Istituti di Vigilanza Privata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori