LA CLASSIFICA/ Nuove imprese: tra i paesi in cui è più facile avviarle, l’Italia è al 27esimo posto

- La Redazione

Nella classifica dei Paesi in cui è più facile avviare una nuova impresa, l’Italia si piazza al 27esimo posto.

Operaio_PulsantiR400
Foto Imagoeconomica

Nella classifica dei Paesi in cui è più facile avviare una nuova impresa, l’Italia si piazza al 27esimo posto.

Danimarca, Canada e Stati uniti, in ordine, sono i tre Paesi al mondo in cui è più facile avviare una nuova impresa. E’ quanto emerge da una classifica stilata da un’agenzia indipendente del governo Usa, la Small Business Administration (Sba), che ha relegato l’Italia al 27° posto. L’indagine, che prende in considerazione criteri come l’atteggiamento nei confronti degli imprenditori e il tipo di business avviato, poi, piazza Gran Bretagna, Germania e Francia rispettivamente al 14°, 16° e 18° posto, mentre la Spagna al 28°.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

 

Dopo la triade dei Paesi in cui i nuovi imprenditori hanno più chance, seguono la Svezia al 4° posto, l’Irlanda al 6° posto, la Svizzera al 7°, la Norvegia all’8°, l’Islanda 9°, l’Olanda al 10° la Finlandia 13°. La Cina, poi, si trova al 40° posto. Se si tiene in considerazione, invece, la graduatoria del Global Entrepreneurship Monitor, tra i Paesi in cui avviare una nuova attività risulta più complicato l’Italia si trova nella top ten.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori