SCIOPERO TIRRENIA/ Lo sciopero di lunedì 22 ottobre dei lavoratori di Tirrenia

- La Redazione

I lavatori di Tirrenia hanno confermato, per il 22 novembre, lo sciopero di 24 ore

golfodinapolibuferaR400

I lavoratori di Tirrenia hanno confermato, per il 22 novembre, lo sciopero di 24 ore.

E’ confermato, per lunedì 22 novembre, lo sciopero dei lavoratori di Tirrenia, la flotta navale di bandiera. A indire la manifestazione, le organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit-Cisl e Uil Trasporti.. «E’ inaccettabile il ricorso alla cassa integrazione», ha dichiarato la Filt Cgil nel corso di un tavolo di confronto con il Ministero del Lavoro, in cui sono state ribadite le ragioni dell’agitazione. Al centro della questione, l’esame della procedura di cigs, avanzata dal Commissario straordinario di Tirrenia. Secondo la Cgil «’la richiesta di cigs non è assolutamente necessaria e può essere evitata, lasciando in attività la linea Bari Durazzo, invece dell’ipotizzata cessione ad un’altra società a scafo nudo che riguarda la sola nave operativa senza equipaggio».

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

 Il sindacato, nell’incontro con il ministero, ha poi ribadito come «in attesa dell’unità navale necessaria per la linea Genova – Olbia – Arbatax i lavoratori possono essere imbarcati su altre unità, riducendo in questo modo il ricorso alle ore di lavoro straordinario e svolgendo attività di manutenzione e sistemazione delle navi assolutamente necessarie». Lo sciopero, quindi, rimane confermato, con una finalità ben precisa: il «ritiro della procedura che genera inoltre ulteriore confusione e può predeterminare esiti inaccettabili per il futuro dei lavoratori». Sulla privatizzazione della flotta, infine, è stato fato presente che «può avvenire soltanto entro un processo condiviso che assicuri il mantenimento dei collegamenti attuali, garantisca l’occupazione, i contratti di lavoro ed il Governo deve rispettare questi impegni assunti a tutela dell’insieme della Compagnia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori