MANUELA CAMAGNI/ La scomparsa della Memores della famiglia pontificia, il comunicato di Comunione e Liberazione

- La Redazione

La scomparsa di Manuela Camagni, dei Memores della famiglia pontificia

manuela_camagniR400

E’ scomparsa per le ferite riportate in un incidente stradale Manuela Camagni, appartenente all’ordine dei Memores Domini della famiglia pontificia, che si occupano dell’assistenza di Papa Benedetto XVI. Aveva 56 anni. L’incidente è avvenuto in via Pola, zona Nomentana, ieri sera alle 23.40. Manuela Camagni è stata investita mentre attraversava, l’investitore si è fermato per soccorrerla.

Comunione e Liberazione ha rilasciato un comunicato ufficiale nelle parole di don Julián Carrón.

“Appresa la notizia della morte improvvisa di Manuela Camagni, Memores Domini che prestava il proprio servizio nell’appartamento papale, don Julián Carrón, presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione, ha inviato questo messaggio a tutto il movimento:

 

«Cari amici, la morte improvvisa della nostra amica Manuela Camagni è la modalità misteriosa con la quale il Signore ci costringe a pensare a Lui, rinnovando la certezza che “neanche un capello del vostro capo andrà perduto”, come ci ha detto la Liturgia di oggi. Stringiamoci ancora più intensamente nell’abbraccio del Santo Padre, come figli che vogliono condividere in tutto la sua umanità ferita. “Nessuno ha un amore più grande di colui che dà la vita per i suoi amici”.

Il suo dare la vita si è manifestato in modo evidente e sorprendente sia attraverso la disponibilità di Manuela alla missione, nell’esperienza di Tunisi, sia nel servizio al Santo Padre. Il suo sacrificio rinnovi in tutti noi la verità del nostro “sì”, perché la vittoria di Cristo si affermi sempre di più nei nostri cuori. Don Giussani ottenga dalla Madonna il dono della felicità eterna per la nostra amica e quello della consolazione per il Papa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori