REPORT/ Ghedini: a breve un’altra puntata sulla villa ad Antigua di Berlusconi. Ancora tesi diffamatorie

- La Redazione

Secondo Niccolò Ghedini, una delle prossime puntate di Report in cui, a quanto riporta la Stampa, si parlerà nuovamente della villa ad Antigua di Berlusconi, sarà fondata su «una tesi totalmente assurda, infondata e nuovamente diffamatoria»

milenagabinelli_R400

Secondo Niccolò Ghedini, una delle prossime puntate di Report in cui, a quanto riporta la Stampa, si parlerà nuovamente della villa ad Antigua di Berlusconi, sarà fondata su «una tesi totalmente assurda, infondata e nuovamente diffamatoria».

Il legale di Silvio Berlusconi Niccolò Ghedini, in una nota, denuncia il contenuto di una delle prossime puntate di Report, il programma condotto da Milena Gabanelli. Ghedini, riferendosi alle notizie presenti su alcuni giornali, afferma che la puntata che avrà ancora una volta come oggetto la casa di Antigua del premier sarà basata su una «una tesi totalmente assurda, infondata e nuovamente diffamatoria».

Le fonti giornalistiche citate da Ghedini affermano che nel corso della puntata «si sosterrà da parte della Gabanelli che i permessi per la costruzione della casa del Presidente Berlusconi sarebbero legati alla riduzione del debito vantato dall’Italia nei confronti di Antigua». Per Ghedini, «se così fosse, la natura diffamatoria della falsa notizia sarebbe conclamata».

In particolare, sarebbe facile da accertare che «la zona su cui sono sorti gli immobili in questione a quella data aveva già da anni, addirittura dagli inizi degli anni Novanta, quegli indici di edificabilità e tutti i permessi per costruire».

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

 
Non solo: «come è altrettanto noto – continua – la Sace ha operato come Spa in piena autonomia per la ristrutturazione del debito con Antigua e senza alcuna interferenza da parte del governo o del Presidente Berlusconi». Berlusconi, infine «non ha alcun interesse né diretto, né indiretto, nelle società proprietarie del compendio immobiliare circostante alla sua casa – conclude Ghedini -, abitazione che è stata regolarmente pagata e denunciata alle autorità italiane, compresa la Camera dei Deputati».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori