TOMMASO ONOFRI/ Alessi condannato all’ergastolo. Uccise con Raimondi il piccolo Tommy

- La Redazione

Alessi, l’uomo colpevole dell’omicidio del piccolo Tommy, è stato condannato definitivamente all’ergastolo.

prigione-detenutoR400
Fotolia

Alessi, l’uomo colpevole dell’omicidio del piccolo Tommy, è stato condannato definitivamente all’ergastolo.

Mario Alessi, il manovale pregiudicato colpevole, assieme a Salvatore Raimondi, di aver sequestrato e ucciso il piccolo Tommaso Onofri, il 2 marzo 2006 a Casal Baroncolo, è stato condannato all’ergastolo dalla Quinta Sezione penale della corte di Cassazione. La convivente dell’uomo Antonella Conserva, condannata a 30 anni, invece, dovrà esser nuovamente processata da un’altra sezione della Corte d’Assise d’Appello di Bologna.

A Raimondi, giudicato a parte con rito abbreviato, sono stati inflitti, in via definitiva, 20 anni di carcere. Attualmente, tuttavia, non si sa chi dei due abbia strangolato ucciso il bambino, strangolandolo e colpendolo con un badile. I due, infatti, si accusano a vicenda.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Alessi, nel frattempo, ha annunciato l’intenzione di fare ricorso alla Corte di Giustizia di Strasburgo per denunciare la violazione dei suoi diritti di difesa.

 

La madre di Tommy, Paola Pellinghelli, non ha potuto assistere all’udienza per assistere il marito, il padre di Tommaso, che da tempo si trova in coma neurovegetativo dopo esser stato colto da un ictus. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori