AUGUSTO MINZOLINI/ Le accuse al direttore del Tg1: ha speso 86mila euro con la carta di credito aziendale

- La Redazione

Il Cda Rai dovrà accertare le accuse mosse a Minzolini a proposito delle presunte cifre esorbitanti spese con la carta di credito aziendale.

augustominzoliniR400
Immagine d'archivio
Pubblicità

Il Cda Rai dovrà accertare le accuse mosse a Minzolini a proposito delle presunte cifre esorbitanti spese con la carta di credito aziendale.

Il prossimo Cda della Rai, giovedì 16 dicembre, dovrà prendere in considerazione le recenti rivelazioni di alcuni giornali come Il Fatto e la Stampa sulle presunte spese folli e record del direttore del Tg Augusto Minzolini. Il giornalista avrebbe speso, con la carta di credito aziendale 86 mila e 680 euro in 14 mesi. La cifra, di per sé, potrebbe dire ben poco. Si pensi, allora, che corrisponde a più di quanto hanno speso nel 2010 tutti i 31 direttori di primo riporto, quelli che dipendono dal dg Masi, messi insieme. Non solo. In un lettera il consigliere di minoranza Rai Rizzo Nervo chiede sanzioni disciplinari anche per una forma di pubblicità occulta effettuata da Minzolini in alcune puntata del Tg1, quando sarebbe stata data eccessiva attenzione a Msc Costa e Royal Carribean.

LA REPLICA DI MINZOLINI – CLICCA >> QUI SOTTO

Minzolini, dal canto suo, nega ogni addebito e annuncia azioni legali, chiedendo al proprio legale «di sporgere denuncia-querela nei confronti del Fatto Quotidiano per la persecutoria campagna di stampa intentata nei miei confronti con la pubblicazione di notizie contrarie a verità e gravemente lesive del mio onore, della mia dignità e della mia professionalità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori